La Russia riporta morti e feriti dopo l’attacco ucraino alla città occupata di Makiivka |  Guerra in Ucraina

La Russia riporta morti e feriti dopo l’attacco ucraino alla città occupata di Makiivka | Guerra in Ucraina

Martedì sera l’Ucraina ha effettuato un attacco alla città di Makiivka occupata dai russi. Secondo l’esercito ucraino, è stata colpita una base militare russa. I russi non lo confermano, ma riferiscono di 1 civile morto e 36 feriti.

Secondo il capo della regione di Donetsk nominato da Mosca, Denis Pushilin, sono stati danneggiati edifici residenziali, un ospedale, scuole e un asilo.

L’esercito ucraino ha mostrato su Telegram le immagini di un’enorme esplosione nella città, che gli ucraini ritengono sia stata causata dall’attacco a una base militare russa. Secondo kyiv, l’esplosione è stata così potente perché è stato colpito un deposito di carburante o munizioni.

Non ci sono ancora partiti indipendenti che confermino alcuna dichiarazione da Ucraina o Russia. Entrambe le parti negano di aver attaccato i civili durante la guerra di 16 mesi.

Non è la prima volta che l’Ucraina attacca la città nella provincia orientale di Donetsk. Alla vigilia di Capodanno, l’Ucraina ha sparato su una caserma russa. Probabilmente centinaia di soldati russi furono uccisi.

L’attacco ucraino ha portato a critiche nei confronti della sua stessa leadership militare in Russia. Secondo i russi, l’attacco è stato effettuato in modo mirato perché le truppe russe hanno fatto uso non autorizzato di telefoni cellulari.

READ  La Serbia interviene contro la violenza armata dopo la micidiale sparatoria a scuola | All'estero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *