La Turchia vuole estradare 33 “sospetti terroristi” da Svezia e Finlandia

AFP

Notizie ONS

La Turchia vuole che Finlandia e Svezia estradano in Turchia 33 sospetti terroristi. Le richieste di estradizione fanno parte dell’accordo firmato dai tre paesi sull’adesione alla NATO per Finlandia e Svezia, secondo la Turchia.

La Turchia chiede alla Finlandia di estradare sei membri del movimento curdo PKK e sei membri del movimento Gülen. Nel caso della Svezia, ci sono 11 membri del PKK e 10 gulenisti. Entrambi i movimenti sono classificati come terroristi dalla Turchia. L’UE qualifica anche il PKK come movimento terroristico, ma non il movimento Gülen.

La Turchia si è opposta da tempo all’adesione di Finlandia e Svezia alla NATO, ma ieri a OK raggiunto. I tre paesi hanno firmato un accordo di cooperazione contenente impegni nel campo della lotta al terrorismo. Svezia e Finlandia hanno dichiarato che prenderanno in considerazione le richieste turche di estradizione dei membri del PKK.

Vedi qui come firmare l’accordo di cooperazione andato:

La Turchia accetta di unirsi a Finlandia e Svezia nella NATO

Il primo ministro svedese Magdalena Andersson ha dichiarato oggi all’agenzia di stampa Reuters che il suo Paese rispetta il diritto svedese e internazionale in tutti i casi di estradizione. “Dipende dalle informazioni che riceviamo dalla Turchia in quest’area”, ha detto Andersson.

La Finlandia non ha ancora risposto alla richiesta di estradizione della Turchia.

READ  Raid aereo intensivo su Kramatorsk: “Abbiamo appena iniziato” | ADESSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.