L’AIEA vuole controllare il livello dell’acqua di raffreddamento nella stessa centrale nucleare dopo il crollo della diga • Il leader nordcoreano si attacca a Putin

L’AIEA vuole controllare il livello dell’acqua di raffreddamento nella stessa centrale nucleare dopo il crollo della diga • Il leader nordcoreano si attacca a Putin

L’AIEA vuole controllare il livello dell’acqua di raffreddamento nella stessa centrale nucleare dopo il crollo della diga • Il leader nordcoreano si attacca a Putin

L’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) vuole monitorare i livelli dell’acqua nel serbatoio che fornisce acqua di raffreddamento ai reattori spenti della centrale nucleare di Zaporizhia, nel sud dell’Ucraina. Lo riferisce il direttore dell’Aiea Rafael Grossi. La recente distruzione della diga di Kachovka ha portato a un forte calo del livello dell’acqua in questo bacino.

Secondo l’AIEA, ci sono ampie variazioni nei dati riportati sui livelli dell’acqua del serbatoio. Per questo l’agenzia desidera fornire chiarimenti in loco. Se il livello dell’acqua scende troppo, l’acqua di raffreddamento non può più essere pompata nei reattori spenti e nelle scorie nucleari. La pianta può quindi contare ancora su stagni di raffreddamento, che contengono acqua a sufficienza per diversi mesi.

Tuttavia, a causa della guerra in Ucraina, gli esperti hanno poca fiducia in questa soluzione intermedia e sono preoccupati per la sicurezza. Grossi, che la prossima settimana visiterà Kiev e la centrale nucleare di Zaporizhia, sottolinea che l’AIEA deve avere accesso agli impianti elettrici della centrale. Vuole anche inviare altri osservatori alla centrale nucleare, che è sotto il controllo russo. (AP)

Afp – I soccorritori portano in salvo i residenti dopo il crollo della diga.

READ  Regno Unito, Johnson alla prova dei sondaggi dopo Covid e Brexit. Il rischio delle "città rosse" e l'onere della ristrutturazione di Downing Street

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *