Lazio-Inter, le pagelle di Hamelin Prog: Lautaro di rapina, Barella 7 polmoni

Lazio-Inter, le pagelle di Hamelin Prog: Lautaro di rapina, Barella 7 polmoni

La vittoria contro la Lazio porta l’Inter a +4 dalla Juventus, dimostrando ancora una volta la loro forza. Nell’ultimo match, l’Inter ha dimostrato di essere una squadra formidabile, grazie anche alle ottime performance del suo protagonista.

Nel corso della partita, il protagonista è stato protagonista di ottime uscite basse sugli attacchi in profondità degli avversari, dimostrando grande agilità e prontezza nei movimenti. In particolare, ha effettuato una grande parata su Arnautovic nel recupero, evitando il gol del 0-3 e garantendo così la possibilità di ribaltare il risultato.

Tuttavia, non tutto è andato per il verso giusto per il protagonista. Infatti, ha commesso un errore imperdonabile su un retropassaggio sbagliato che ha permesso all’Inter di ottenere il vantaggio. Nonostante questo errore, il protagonista è riuscito a mostrare grande determinazione nel fermare Thuram in molti duelli individuali, sia a terra che nelle giocate aeree. È riuscito a muoversi bene nelle anticipazioni, sebbene sia arrivato in ritardo sul gol di Thuram.

Il protagonista ha dimostrato di essere un avversario temibile anche nella fase difensiva. Ha vinto il duello a colpi di velocità con Dimarco in entrambe le fasi di gioco e non ha concesso nemmeno un millimetro nella fase di contenimento degli inserimenti dei centrocampisti dell’Inter. Grazie al suo buon lavoro anche in fase di interdizione, ha contribuito a mantenere il gioco della sua squadra sotto controllo.

Nonostante la buona prestazione difensiva, il protagonista ha mancato l’occasione di segnare un gol ad inizio ripresa, non sfruttando le occasioni avute. Ha comunque partecipato attivamente alla manovra offensiva, ma non è riuscito a essere decisivo nelle azioni decisive. A tratti, ha anche mostrato un atteggiamento di disinteresse nel gioco.

READ  Il Real Madrid dopo la bizzarra rimonta contro il Manchester City CL, secondo classificato | Calcio

Nonostante le difficoltà, il protagonista si è mosso lungo tutta la fascia per sviluppare la manovra in verticale, anche se ha avuto poche occasioni per incidere. Nel primo tempo, ha avuto due buone opportunità ma non le ha sfruttate, mentre nel secondo tempo non è stato coinvolto. Nonostante ciò, ha provato a combinare con Immobile, ma le opportunità da gol sono state scarse.

La prestazione del protagonista è stata apprezzata sia dal pubblico che dal suo allenatore. Non si è scomposto nonostante i fischi dei suoi ex tifosi, respingendo gli attacchi della Lazio con sicurezza e determinazione. Ha deviato un tiro di Guendouzi, che sembrava ben indirizzato, dimostrando grande reattività.

Inoltre, il protagonista ha aiutato la squadra con il suo primo pressing e l’assist per il gol di Thuram. Nonostante l’esaurimento, è stato sostituito, ma la sua influenza sulla partita è stata evidente. Anche quando la partita era praticamente decisa, è entrato in gioco e ha svolto il suo compito.

Tuttavia, va sottolineato che il protagonista non sembra essere in grande forma. Entra poco nel gioco e sbaglia molti passaggi, rendendo difficile la sua presenza nel campo. Nonostante ciò, quando la Lazio si è scoperta, ha mostrato le sue giocate e ha avuto una grande occasione per chiudere il match con un tiro, fermato solo da Provedel.

In conclusione, grazie alla buona prestazione del protagonista e alla vittoria contro la Lazio, l’Inter ha portato il proprio vantaggio a +4 sulla Juventus, dimostrando ancora una volta la loro forza. La squadra può contare sulle ottime prestazioni del protagonista, che risponde con determinazione alla fiducia dell’allenatore Inzaghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *