L’esordiente Gijs Brouwer sorprende agli US Open |  Tennis

L’esordiente Gijs Brouwer sorprende agli US Open | Tennis

Dopo poco meno di 2 ore, Brouwer lo ha terminato al suo terzo match point. Dopo un grido di gioia, è poi caduto tra le braccia del suo allenatore laterale Michiel Schapers. Ha anche ricevuto congratulazioni dal capitano della Coppa Davis Paul Haarhuis. Nel turno successivo attende Lorenzo Musetti, 26esima testa di serie, che ha battuto David Goffin nel tie-break del quinto set.

Brouwer ha giocato forte sul piccolo Court 8 a Flushing Meadows. Sembrava insensibile ai nervi e faceva disperare il duro Mannarino. In totale, Brouwer ha commesso solo diciassette errori inutili.

Il punto di incontro

Immagini: Scoperta+

Nei momenti importanti, Brouwer è rimasto straordinariamente freddo e ha servito duramente. Ha vissuto una fase difficile nel terzo set dopo che Mannarino ha sbloccato un break dietro e si è affermato verbalmente. Poco prima, il francese sembrava lottare contro i crampi e gesticolava come se fosse fisicamente esausto. Tuttavia, ha combattuto fino all’ultimo punto, ma il rookie non ha ceduto.

Brouwer, 26 anni, è il numero 181 del mondo. È stato autorizzato a qualificarsi per un torneo del Grande Slam agli US Open per la seconda volta e ha registrato tre vittorie nei turni preliminari la scorsa settimana.

Mannarino (34) è il numero 45 del mondo. Sabato scorso ha vinto il torneo ATP Winston-Salem. Nelle semifinali ha lasciato Botic van de Zandschulp 6-0 6-4 senza possibilità.

Nel secondo round, Brouwer affronterà il vincitore del duello tra il belga David Goffin e l’italiano Lorenzo Musetti. Brouwer ha già intascato 120.000 euro a New York, mentre aveva raccolto “solo” 167.000 euro in totale per questo torneo.

READ  UNA PANCA CALDA

Brouwer ha iniziato quest’anno come numero 367 in tutto il mondo. All’inizio di aprile ha raggiunto i quarti di finale del torneo ATP di Houston.

Newsletter Telesport

Ogni giorno le più importanti notizie sportive, risultati, analisi e interviste.

Indirizzo email non valido. Si prega di compilare di nuovo.

Giglio qua la nostra politica sulla privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *