Lil Kleine non è autorizzata a contattare Jaimie Vaes |  Affiggere

Lil Kleine non è autorizzata a contattare Jaimie Vaes | Affiggere

Lil Kleine non è attualmente autorizzato a contattare la sua ex fidanzata Jaimie Vaes. Il divieto di contatto è una condizione che è stata imposta dopo che il tribunale ha stabilito alcune settimane fa che il rapper poteva attendere l’elaborazione del merito del caso di aggressione in cui è sospettato. Il suo avvocato Nienke Hoogervorst lo conferma all’ANP dopo aver riferito Mostra notizie

Jorik Scholten, come viene chiamata in realtà Lil Kleine, giovedì scorso ha sentito di nuovo la sua voce tramite Instagram. Ci si è posato sopra un video in cui si scusa per il suo recente comportamento. “Vedo che non sono stato me stesso, che ho sbagliato e che ho ferito e ferito molte persone. E questo non sarebbe mai dovuto accadere”, ha detto.

Il fatto che nel video non parli direttamente con Vaes, la presunta vittima degli abusi per i quali è stato arrestato a febbraio, potrebbe essere legato al divieto di contatto, ha suggerito sabato sera l’avvocato penalista Natasha Arlecchino. Mostra notizie† Il contatto tramite i social media conta come contatto indiretto e non è consentito, ha affermato.

Lil Kleine è diventato a febbraio smettere sospettato di aggressione a Vaes. Inizialmente è stato rilasciato dopo tre notti in carcere, ma dopo che l’accusa ha presentato ricorso, il giudice ha stabilito che doveva essere riportato in carcere. È stato rilasciato dopo quattordici giorni a metà marzo. In attesa del resto del caso, il rapper è attualmente in Thailandia dove dice di cercare “un aiuto professionale”.

Ascolta anche il podcast di AD Media:

READ  Gli ultimi desideri di Raffaella Carrà: cosa ha chiesto


Guarda i nostri video di spettacoli e intrattenimento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *