L’Iran meridionale scosso da terremoti e inondazioni |  ADESSO

L’Iran meridionale scosso da terremoti e inondazioni | ADESSO

Sabato l’Iran meridionale è stato colpito da terremoti e inondazioni. Almeno 22 persone sono rimaste uccise nelle inondazioni nella provincia meridionale di Fars, secondo quanto riferito sabato dai media statali iraniani. Non ci sono notizie di vittime dei due terremoti di sabato.

Le forti piogge vicino al villaggio di Soltan Shahbaz hanno causato l’allagamento della diga di Rodbal. Da allora sono state salvate 55 persone, almeno una persona è ancora scomparsa. Il governatore provinciale ha dichiarato domenica un giorno di lutto, hanno riferito i media statali.

Sabato due terremoti hanno colpito la provincia di Hormozgan, sempre nel sud dell’Iran. All’inizio di luglio è stato registrato anche un terremoto nella stessa provincia, che ha provocato la morte di cinque persone e il ferimento di 49.

I terremoti hanno avuto magnitudo di 5,7 e 5,8, secondo i media iraniani. L’Istituto sismologico euromediterraneo ha dichiarato che uno dei terremoti ha avuto una magnitudo di 5,5. Gli epicentri dei terremoti sono stati 50 e 70 chilometri a nord-est della città portuale di Bandar Lengeh, nel Golfo Persico.

Secondo le autorità iraniane, non sono stati segnalati gravi danni o vittime. Tuttavia, è già stato deciso di inviare diverse squadre di soccorso nell’area colpita. Queste sono vaste aree, ha detto alla televisione di stato iraniana il capo locale dell’organizzazione umanitaria della Mezzaluna Rossa.

READ  Quarant'anni di carcere per due fratelli dopo aver confessato l'omicidio di un giornalista maltese | ADESSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *