Lo sci a Kitzbuehel Feuz segna una doppietta. Innerhofer è tornato: quarto

Sulla Streif la svizzera si ripete dopo il successo di venerdì, l’azzurra è tornata tra le migliori dopo l’infortunio di due anni fa. Parigi trattenuta dalla nebbia: è settima. Anche nel 15 ° Schieder: 14 ° con 50

La discesa da Kitzbuehel è sempre di Beat Feuz. Dopo il successo di venerdì, lo svizzero ha nuovamente domato la Streif con un finale irresistibile, ma l’Italia ha trovato Christof Innerhofer quarto, 86 centesimi dal vincitore e meno di mezzo secondo dal podio. Questo è il miglior risultato di Inner dopo il suo infortunio al ginocchio sinistro nel marzo 2019 e dopo aver battuto il coronavirus proprio alla vigilia di Kitz. Dopo le cadute di venerdì e le polemiche, i salti sono caduti. Sul podio il francese Johan Clarey (40 anni l’8 gennaio e secondo a 17 centesimi) e l’austriaco Mathias Mayer, terzo a 38 centesimi da Feuz.

Domme no

Dopo il terzo posto di venerdì, Dominik Paris è settimo, a 1 “18 di distacco. Ma Domme è stato uno dei più insoddisfatti della visibilità: la nebbia che disturbava soprattutto nella parte alta del tracciato, al punto da costringere anche una breve interruzione, ma con l’azzurro era particolarmente fastidiosa. “Non ho sciato bene – ha commentato Paris – non ho trovato bene il controllo sin dall’inizio. Ci vuole ancora un po ‘con queste condizioni di illuminazione. Si vedeva zero, era buio, in queste condizioni fatico ancora un po ‘. Non ci sono scuse, devi solo lavorare ”. Gli altri azzurri sono più lontani: Matteo Marsaglia, brillante in allenamento, ha accumulato un distacco di 2 ”31; Emanuele Buzzi 2 ”84. Sorprende Florian Schieder: è partito con il pettorale 50 ed è 14 ° a 1’43, il miglior piazzamento della sua carriera.

READ  Super League, la UEFA apre i procedimenti contro Juventus, Barcellona e Real Madrid

Gioia interiore

Per Innerhofer, deluso dalla prima discesa di venerdì, è il ritorno tra i più grandi dopo un periodo buio. “Sono contento. Sapevo che la pista era nelle mie condizioni preferite, il riposo di ieri è stato buono per me. Ho iniziato a cercare di non pensare alla visibilità o ad altro, solo proprio come lo sci. Sapevo che oggi avrei potuto indossare un’attrezzatura aggiuntiva: mi sono detto che oggi devi sciare, devi essere coraggioso “, ha dichiarato Innerhofer all’arrivo. , che ha raggiunto la vetta della classifica di specialità, è il 15 ° successo in carriera, il 12 ° in discesa .. Domani alle 10:45 si torna in Streif per il superG posticipato per far posto alla discesa di oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *