lo scrittore Lammers che presta maggiore attenzione a ogni frase che scrive

lo scrittore Lammers che presta maggiore attenzione a ogni frase che scrive

Pim Lammers in conversazione con Nieuwsuur

L’autore di libri per bambini Pim Lammers non fa eccezione. Ha ricevuto un’enorme ondata di minacce di morte, che lo hanno costretto a dimettersi dall’autore della poesia per Children’s Book Week. “Centinaia di messaggi, foto di persone bruciate vive e messaggi che descrivono in dettaglio come dovrei essere torturato”.

Oggi, diventa pubblico per la prima volta, in un’intervista con ora delle notizie. In contemporanea con la 71esima edizione del Boekenbal allo Stadsschouwburg di Amsterdam. Sulla facciata è proiettato: “La libertà letteraria è la nostra più grande risorsa”.

Libertà letteraria che Lammers ha perso per ora, dice. “Sto scrivendo di nuovo, ma sto prestando maggiore attenzione a ogni frase che scrivo. Ora so che le frasi non sono solo gli elementi costitutivi di una storia. Possono essere estrapolate dal contesto e usate come arma. contro Voi.”

Pim Lammers ha letto una volta stasera la sua poesia scritta appositamente per la settimana del libro per bambini:

Pim Lammers legge la sua poesia una volta

La piccola storia Allenatore Lammers ha scritto nel 2015 all’età di 21 anni, dopo aver frequentato un campo estivo per giovani che vogliono diventare scrittori. Uno dei suoi parenti ha raccontato esperienze di abusi in gioventù. “Ho imparato molto da questo. Non solo quanto sia orribile l’abuso, ma soprattutto che molte persone non sanno affatto come funziona l’abuso e non sanno come potrebbe sentirsi una vittima. Volevo trasformarlo in un una storia letteraria”.

Il ragazzo della storia prova sentimenti erotici per il suo allenatore. Il fatto che Lammers sia stato accusato di molestie su minori è stato un grande shock per lui. Anche se molte persone hanno basato il loro giudizio su tre frasi distinte apparse sui social. Non è esatto che avrebbe approvato il comportamento dell’aggressore nella sua storia, dice Lammers. “È l’esatto opposto di quello che volevo mostrare con la storia”.

“La storia parla principalmente di una vittima e di un aggressore”.

‘Hursing che dicono che condono abusi’

Se Lammers avesse saputo che la sua storia sarebbe stata parte di un dibattito nazionale sugli abusi, probabilmente avrebbe reso la storia meno sottile, più chiara. “Volevo mostrare come può funzionare questo processo, come può sentirsi una vittima. Quindi sentirsi dire che approvo il comportamento dell’aggressore è sempre offensivo per me. Ma come scrittore, non puoi mai prendere in considerazione l’inquadratura di una parte con intenti maligni”.

Modelli di comportamento

Non vuole mai più passare quello che ha passato. “E voglio anche che i miei colleghi non debbano mai affrontare tutto questo”, afferma Lammers. Il fatto che ci siano persone che faranno di tutto per fermarlo lo spaventa ancora. “Quando a un certo punto sono state menzionate anche le persone intorno a me, i miei cari, ho deciso di farmi da parte. Il mio lavoro è estremamente importante per me, ma la sicurezza e il benessere delle persone intorno a me sono ancora più importanti. Lo farò preferisco sempre questa sicurezza per scrivere una poesia.”

READ  Il vedovo ha mantenuto la promessa fatta a Benny Neyman per quasi 15 anni

Anche se Lammers sottolinea l’importanza della letteratura per l’infanzia. Libri per bambini in cui tutti i bambini possono essere se stessi. “In cui i bambini hanno modelli che mostrano quanto sia bello e vario il mondo: bambini di colore, in sedia a rotelle, ragazze che si innamorano di ragazze, ragazzi che si truccano di tanto in tanto”.

Se Lammers dovesse imparare qualcosa da questo periodo, è l’enorme sfida per il commercio di libri e l’istruzione, dice. “Apparentemente le persone non sanno cosa sia la narrativa. Le persone non sanno nemmeno leggere correttamente una storia. Penso che dovremmo assolutamente iniziare con quello dal mondo dei libri e dell’istruzione”.

Guarda l’intervista completa con Pim Lammers qui sotto.

Prima intervista con l’autore di libri per bambini Pim Lammers dopo la rivolta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *