Lo sfondo: sensazionale! Diego Costa dice sì al Bologna, Mihajlovic non dà il via libera

Si tratta di una notizia clamorosa, che susciterà dibattito, che forse si esporrà a colorite interpretazioni per negare la verità. La verità è questa: Diego Costa ha detto di sì a Bologna, contratto biennale del valore di circa 2,5 milioni di dollari a stagione e bonus alla firma. Non sarebbe stato un problema economico, anzi. Proprio per il Bologna, l’attaccante libero classe 1988 aveva chiesto tempo per Besiktas, avrebbe favorito un’esperienza in Serie A. E i suoi agenti avevano interrotto la trattativa proprio per avere l’approvazione del Bologna e mettersi nel cuore. E poi cosa è successo? Esattamente che l’ultima parola sarebbe stata a Mihajlovic e l’allenatore non ha dato il via libera. Non sappiamo se sia stato per motivi caratteriali, non certo tecnici, o se lo abbia fatto dopo essersi consultato con un allenatore che ha lavorato con l’attaccante in passato. L’ultimo è stato Simeone, ricordiamo che Diego Costa è rilasciato daAtletico Madrid lo scorso gennaio. Ma di certo non possiamo dimenticare i grossi problemi con cui abbiamo avuto Racconto al tempo di Chelsea. E ricorderete cosa disse il focoso Diego circa quattro anni fa: “Rinnovo con i Blues, ma Conte mi ha fermato. Sono fuori squadra, non mi fanno nemmeno avvicinare agli spogliatoi. Vogliono mandarmi in Cina, ma andrò solo all’Atletico Madrid”. Cosa che sarebbe avvenuta regolarmente. Ora il no di Mihajlovic potrebbe non essere confermato ufficialmente – siamo abituati a tutto – ma questa è l’unica verità. L’allenatore è molto maestro nel prendere altre decisioni, non è un caso che nelle ultime 48 ore la trattativa per Arnautovic (ancora un grande traguardo) aveva una lunga attesa, forse per partire presto. Semplicemente perché Diego Costa aveva scelto Bologna e alla fine ha trovato – salvo clamorosi rimpianti – il semaforo rosso.

READ  Juve, il tweet di Agnelli scatena un clamore in rete

FOTO: Twitter League

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *