Home / News / Looking through a kaleidoscope – Il nuovo lavoro di Marco Ragni

Looking through a kaleidoscope – Il nuovo lavoro di Marco Ragni

È uscito Looking through a kaleidoscope, album che contiene le prime registrazioni da solista di Marco Ragni, realizzate tra la fine del 1996 e gli inizi del 1997, rimasterizzate e riarrangiate per l’occasione.

Accanto a Marco Ragni (voce, chitarra elettrica ed acustica, tastiere, bouzouki, basso, percussioni, drum programming), troviamo Paolo Ambroso (chitarra in The magic mixture e She’s daydreaming), Jacopo Ghirardini (batteria in Planet madness, The magic mixture, She’s daydreaming e Kaleido), Giulio Rendini (violino in Garden of Mythrop), Avid Mirash (sitar in Calcutta’s garden), Dave Newhouse (flauto in Looking through a kaleidoscope), Massimiliano Ferrari (cori in Janis through the fields) e Mariacristina Martinello (cori in Janis through the fields).

Tracklist:

  1. Janis through the fields 03:53
  2. Planet madness 03:32
  3. Calcutta’s garden 02:02
  4. The magic mixture 02:48
  5. I can always leave you back 03:01
  6. Garden of Mythrop 03:50
  7. She’s daydreaming 03:53
  8. Orange and purple 08:21
  9. Looking through a kaleidoscope 04:46
  10. Kaleido 04:21
  11. Milioni di colori (Bonus track 2019) 05:38

Per maggiori info e per acquistare l’album clicca qui

About Donato Ruggiero

Donato Ruggiero
Membro fondatore e redattore di HamelinProg.com, è archeologo e autore del romanzo noir "Tutto tranne il cane" (0111 Edizioni, 2017) e di diversi racconti pubblicati in varie antologie, nonché chitarrista della band alternative rock Malamente con all'attivo l'album "Stato vegetativo permanente". Appassionato di progressive rock, rock progressivo italiano anni '70, in particolare dei gruppi "minori", e contemporaneo, krautrock, space rock, scuola di Canterbury, avant-prog, rock sinfonico, jazz rock, musica sperimentale e molto altro.

Check Also

Eventi della settimana 11/02 – 16/02

Eventi in programma dall’11 al 16 febbraio: 11/02 Dream Theater a Roma 12/02 Dream Theater …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *