Mel C annulla la performance in Polonia a causa del trattamento riservato alla comunità LGBTQ+ |  La musica

Mel C annulla la performance in Polonia a causa del trattamento riservato alla comunità LGBTQ+ | La musica

Melanie Chisholm ha annullato la sua esibizione in Polonia alla vigilia di Capodanno, come riporta The Spice Girl in un post su Twitter, suggerendo che la decisione ha a che fare con il modo in cui il Paese tratta la comunità LGBTIQ+.

Mel C è diventata sempre più una voce per questa comunità negli ultimi anni.

“Sono stati portati alla mia attenzione alcuni problemi che sono incompatibili con la comunità che sostengo. Ecco perché temo di non poter esibirmi in Polonia a Capodanno”, ha scritto. “Spero di tornare presto. Spero che tutti voi abbiate un grande Natale e i migliori auguri per il 2023.”

La Polonia ha fatto molto rumore negli ultimi anni per quanto riguarda i diritti della comunità LGBTQ+. Ad esempio, il Paese ha istituito “zone libere da LGBT”, dove le famiglie non entrerebbero in contatto con le idee di questa comunità. Queste aree erano principalmente in Europa condannato e qualificata come discriminatoria.

La Spice Girl riceve reazioni contrastanti al suo messaggio. Alcuni la considerano un esempio o un’eroina. Altri accusano il cantante di ipocrisia. Nel 2018, ad esempio, si è esibita in Russia, un paese dove la sicurezza personale delle persone LGBTQ+ si sta sempre più deteriorando e dove esiste una legge anti-gay.

READ  È morta Piera Degli Esposti, l'attrice aveva 83 anni - Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *