Meta rilascia modelli di linguaggio LLaMA-AI per la ricerca scientifica – IT Pro – Novità

Meta ha rilasciato una raccolta di modelli linguistici AI per aiutare i ricercatori a studiare i modelli linguistici. I modelli linguistici LLaMA non sono ancora disponibili al pubblico. Meta lavora da anni sui modelli di linguaggio AI, così come Google e OpenAI, ad esempio.

Modello di linguaggio di grandi dimensioni Meta AI, o LLaMA, è costituito da quattro modelli di linguaggio AI di dimensioni diverse, tutti relativamente piccoli. Richiedono quindi secondo meta meno potenza di calcolo rispetto ad altri modelli di linguaggio AI, rendendoli più adatti a scopi di ricerca.

“Nell’ultimo anno, i modelli linguistici hanno rivelato nuove possibilità per creare testi creativi, risolvere teoremi matematici, prevedere strutture proteiche e rispondere a domande di comprensione della lettura”, scrive Meta. Con questo, l’azienda si riferisce, tra l’altro, ai chatbot, ad esempio, di Google e Microsoft. Tuttavia, la casa madre di Facebook afferma che è difficile fare ricerche scientifiche con questi modelli perché sono così grandi che ci vuole molta potenza di calcolo per capire come e perché funzionano.

Meta afferma che questo ostacolo rende più difficile migliorare la robustezza e “problemi noti come bias, tossicità e la potenziale diffusione della disinformazione”. L’azienda spera che con i modelli linguistici più piccoli si possa fare una ricerca migliore al riguardo. I modelli linguistici LLaMA vengono forniti solo dopo la revisione ai ricercatori coinvolti in agenzie governative, organizzazioni della società civile o istituzioni scientifiche. Lo scorso maggio, Meta ha rilasciato un altro modello linguistico per la ricerca scientifica.

READ  Le prime menzioni delle GPU Nvidia GeForce RTX 4090 compaiono nei negozi online - Informatica - Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *