Miralda ha donato l’eredità dei suoi genitori in beneficenza

Miralda ha donato l’eredità dei suoi genitori in beneficenza

Miralda ha donato l’eredità dei suoi genitori in beneficenza

Genitori

“Non ho mai avuto un buon rapporto con i miei genitori. Mio padre era spesso aggressivo nei miei confronti. Questo si manifestava lanciando oggetti o anche colpendo e prendendo a calci”, spiega Miralda. Ero regolarmente coperta di lividi e inventavo ogni sorta di cose da spiegare questi spot ad amici e fidanzate. Mia madre ha fatto esattamente la stessa cosa. Ha detto che ero “goffo”, per esempio. Miralda pensa che sua madre avesse soprattutto paura di suo padre. «Ma spaventata o no, sarebbe dovuta venire con me. La biasimo ancora per questo.

Il padre di Miralda divenne sempre più aggressivo. “Guardando indietro, ha avuto un grosso problema con l’alcol. Ad un certo punto non è riuscito a nasconderlo al mondo esterno ed è stato anche licenziato. Poi è rimasto tutto il giorno sul divano e ha abusato di me e di mia madre.

Fuori dalla casa

Quando Miralda aveva 16 anni, se ne andò di casa. “Semplicemente non funzionava più. Ogni giorno era qualcosa. Lo stress e la tensione sono rimasti nel mio corpo per molto tempo dopo. La mia adolescenza non mi è piaciuta per niente. Ero solo spaventato e triste. Miralda è rimasta in un rifugio temporaneo dove sono rimaste altre ragazze come lei. “Era una misura di emergenza, perché altrimenti sarei stato completamente senza casa”.

Ma Miralda non vedeva più i suoi genitori. “Ho visto mia madre un paio di volte. È venuta a trovarmi e mi ha portato tutti i tipi di deliziosi panini. Poi si è comportata come se nulla fosse accaduto. Mi ha reso molto arrabbiato e triste di nuovo. Ad un certo punto, ho detto che non avevo più bisogno di vederla”.

READ  Uomini e Donne, dramma Covid per una coppia: "Non ce la facciamo, è brutto"

Lettera

Miralda è uscita da un profondo vallone, ha finito gli studi da infermiere e ha conosciuto un uomo simpatico. Per anni la sua vita è andata così fino a quando una lettera è caduta sul tappeto. “Entrambi i miei genitori erano morti e mi hanno lasciato tutto”. Miralda aveva la pelle d’oca dalla testa ai piedi. “Non mi sembrava giusto. Ho rivisto mio padre seduto sul divano, esitante, picchiandolo, mia madre che non faceva nulla. Cosa avrei dovuto fare con quei soldi?”

Dopo un’attenta considerazione, Miralda ha deciso di donare tutto il denaro a vari enti di beneficenza, tra cui il banco alimentare, un fondo che finanzia la ricerca sul cancro e il rifugio per animali. “Ovviamente mi ha reso triste da qualche parte, ma usare i loro soldi per comprare qualcosa per la mia casa, per esempio, per niente. Quello che è successo nella mia infanzia ha lasciato un graffio nella mia anima. Questo denaro ne fa parte.

Miniatura di Yvette (51 anni) che stava per divorziare a causa dell'eredità dei genitori: Yvette (51) stava per divorziare a causa dell’eredità dei genitori: “I soldi tirano fuori il peggio delle persone”Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *