MotoGP 2021, FP1 Doha: Espargaro domina, Morbidelli problemi tecnici e Rossi in difficoltà

Si conclude la FP1 del secondo round in Qatar: ecco la classifica. In MotoGP i piloti alla fine hanno tentato l’attacco a tempo, con Espargarò al comando dell’Aprilia in prima posizione

Dopo Moto3 e Moto2 Prove libere 1, dove Masia e Di Giannantonio si sono confermati i più veloci della sessione, tocca ai piloti della MotoGP affrontare le FP1. Dopo una prima fase in cui i piloti hanno lavorato sul ritmo della gara, alla fine i tempi sono calati e alla fine Aleix Espargarò con la sua Aprilia ha preso il comando: 1’54 ”779.

Audace FP1

Nell’ultima fase della sessione si sono presentati anche Rins, a soli 60 millesimi dal pilota di Noale, e Maverick Viñales, rimasto in testa con il tempo di 1’54 ”864 fino a pochi secondi dalla fine. Giro sull’asciutto velocissimo anche per il debuttante Jorge Martin, che si è rivelato la Ducati più competitiva con la quarta posizione in classifica. Infatti, a parte Zarco caduto all’inizio della sessione, Miller e Bagnaia hanno sempre fatto giri con gli highlights e hanno chiuso rispettivamente 1 °, 18 ° e 20 °. Morbidelli è riuscito a ottenere ottimi tempi sul giro, ma la sua sessione è stata compromessa da ripetuti problemi tecnici: questa volta sembra che il motore, infatti, abbia fumato due volte bianco ed è stato costretto fuori pista da percorsi di emergenza. Bene anche Petrucci, 6 °, e Quartararo, 7 °. Partenza con grande difficoltà anche per Valentino Rossi: diciassettesima posizione a più di un secondo dalla vetta della classifica.

MotoGP 2021, GP di Doha: classifica FP1
1. A. Espargarò (Spa – Aprilia), 1’54 ”779
2. Risciacqui (Spa – Suzuki), +0.060
3. Viñales (Spa – Yamaha), +0.085
4. Martin (Spa – Ducati), +0.240
5. Morbidelli (Ita – Yamaha), +0.346
6. Petrucci (Ita – Ktm), +0.484
7. Quartararo (Fra – Yamaha), +0.524
8. Mir (Spa – Suzuki), +0.570
9. Bradl (Germania – Honda), +0.614
10. Nakagami (Jpn – Honda), +0.669
11. Marini (Ita – Ducati), +0.675
12. P. Espargarò (Spa – Honda), +0.728 13. A. Marquez (Spa – Honda), +0.818
14. Bastianini (Ita – Ducati), +0.898
15. Oliveira (Par – Ktm), +0,991
16. Binder (Rsa – Ktm), +1 067
17. Rossi (Ita – Yamaha), +1.146
18. Miller (Aus – Ducati), +1.205
19. Lecuona (Spa – Ktm), +1.244
20. Bagnaia (Ita – Ducati), +1.340
21. Savadori (Ita – Aprilia), +1 782
22. Zarco (Fra – Ducati), +1.964

READ  Rinnovo Gigio: Raiola vuole un basso profilo per accontentarlo. Il Milan ha puntato sulle vendite, ma servono i numeri giusti. Rebic-Silva: un intrigo economico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *