MotoGP, LIVE – La diretta della seconda giornata di test in Qatar minuto per minuto

13:45 Sempre in tema di Bagnaia, ecco il video della sua prima uscita in pista con i colori del team ufficiale Ducati.

13:42 Lavoro nel garage Ducati per Pecco Bagnaia

13:40 In pista anche Luca Marini e Zarco con le Ducati dei team Esponsorama e Pramac. Zarco è risalito subito al 4 ° posto davanti a Pecco Bagnaia, mentre il pilota della VR46 Riders Academy non ha ancora recuperato il suo tempo sotto i 2 minuti.

13:30 Ecco la classifica con Espargarò che precede Binder, Oliveira e Pecco Bagnaia. Danilo Petrucci è tornato in pista e continua il suo lavoro di apprendimento sulla KTM.

13:20 Continua il lavoro in pista per Bagnaia che, giro dopo giro, migliora i suoi tempi sul giro. Danilo Petrucci resta fermo al 4 ° posto, ora ai box, eccolo con la sua KTM del team Tech3.

13:15 In pista anche Pecco Bagnaia con la Ducati del team ufficiale. Intanto Pol Espargarò prende il miglior tempo scavalcando Oliveira.

13:06 Primi giri per Dani Pedrosa sulla KTM. 2’04.340 il primo tempo dello spagnolo.

13:00. – Questa è la classifica dopo la prima ora di test, con nove piloti che hanno segnato almeno un giro cronometrato completo. Oliveira resta il migliore davanti a Pol Espargarò e Brad Binder.

12:49 – Miguel Oliveira risponde a Pol Espargarò e sfonda il muro dell’1’58, fermando il cronometro in 1’57.707. In pista anche Lecuona, mentre Petrucci ha completato un solo giro cronometrato prima di rientrare ai box.

12:43 – La pista sta iniziando ad essere affollata. Sono usciti dai box anche Oliveira e Binder, mentre Pol Espargarò ha proseguito la sua corsa fino al limite di 1’58.282. Lo spagnolo ha completato un totale di otto giri sulla Honda.

READ  Serie A: tutto UFFICIALE | Prima pagina

12:37 – Pol Espargarò spinge subito abbastanza forte e prende il primo punto di riferimento minando Pirro. Siamo ancora lontani dai tempi migliori, ma la giornata è iniziata bene per lo spagnolo su Honda.

12:34 – Altra ottima partenza: Danilo Petrucci entra in pista al manubrio della KTM del team Tech3. Primo contatto dell’italiano con la motocicletta austriaca.

12:28 – Solo la Yamaha M1 del test team continua a girare e non sappiamo chi sia il pilota in sella. Cal Crutchlow infatti si alterna in sella alle tre moto con i collaudatori giapponesi, quindi non siamo sicuri che il pilota britannico sia in sella in questo momento. Il tempo di riferimento per il momento è quello di Michele Pirro, l’unico a scendere sotto i due minuti. Nel frattempo, Pol Espargarò è tornato in pista.

12:18 – Pol Espargarò sembra abbastanza soddisfatto del suo primo giro in sella alla Honda!

12:15 – Pol Espargarò è subito rientrato ai box, senza completare il primo giro cronometrato. Pirro e Tsuda hanno invece completato 5 giri ciascuno, probabilmente utili per capire le condizioni della pista. Non c’è più attività in pista, fatta eccezione per una delle Yamaha M1 del test team.
12:09 – Prima uscita per Pol Espargarò sulla Honda RCV213. Lo spagnolo non vedeva l’ora di intraprendere questa nuova avventura in HRC.

12h00 – Buongiorno e benvenuti nella nostra rubrica LIVE della seconda giornata di test MotoGP a Losail, in Qatar. Il semaforo verde si è spento da pochissimo in fondo alla pit lane e Michele Pirro è il primo a scendere in pista. Sempre sulla pista di Tsuda, secondo collaudatore Suzuki con Guintoli.

READ  Buffon e il mistero delle birre di Messi ... ecco cosa c'è dietro

La seconda giornata di test in Qatar inizierà alle 12.00. Se ieri la pista era un’esclusiva per debuttanti e collaudatori, oggi saranno in pista tutti i piloti della MotoGP, e le novità non mancheranno. Per alcuni sarà la prima volta sulla nuova moto, come nel caso di Pol Espargarò sulla Honda e Danilo Petrucci sulla KTM. Per altri, invece, cambieranno solo i colori: come Valentino Rossi che entrerà nel box del team Petronas, o Pecco Bagnaia e Jack Miller che sono entrati nel team ufficiale Ducati, stesso percorso seguito anche da Miguel Oliveira in KTM, mentre Zarco lo farà indossa per la prima volta la divisa Pramac.

C’è molta carne sul fuoco e come sempre vi terremo aggiornati con aggiornamenti costanti per tutta la giornata (i test inizieranno alle 12 e finiranno alle 19) e poi ancora con approfondimenti e colloqui una volta sventolata la bandiera a scacchi.

In attesa del via libera, diamo uno sguardo a quello che è successo ieri, con Stefan Bradl che è riuscito a vincere con il tempo di 1’55 “614, quando le condizioni della pista non erano ottimali a causa del forte vento. Dietro di lui c’era Cal Crutchlow (il suo nome non compare in classifica perché gli inglesi si alternano ai tester giapponesi sulle diverse M1) e ha impressionato Enea Bastianini al suo debutto in MotoGP. Qualche problema in più per gli altri due debuttanti: tecnico per Luca Marini, che ha perso tempo ad inizio giornata, mentre Jorge Martin ha avuto una caduta che lo ha lasciato senza ripercussioni fisiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *