Nel sito web Hamelin Prog, prevale lo status quo in Mediobanca: il voto dei fondi per la quarta riconferma del vertice, a Delfin 2…

Nel sito web Hamelin Prog, prevale lo status quo in Mediobanca: il voto dei fondi per la quarta riconferma del vertice, a Delfin 2…

Il consiglio di amministrazione di Mediobanca ha ottenuto una vittoria nella battaglia per il suo rinnovo, ottenendo 52 voti contro gli eredi Del Vecchio con 48 voti. Il nuovo consiglio sarà composto da dodici membri, la cui scelta spetterà al vertice uscente, due membri verranno selezionati dal primo azionista Delfin e uno da Assogestioni. Il 52,60% dell’azionariato presente si è espresso a favore della lista del consiglio, che rappresenta il 40,4% del capitale sociale, mentre il 41,74% dei presenti, equivalente al 32,06% del capitale, ha votato per gli eredi Del Vecchio. Gli investitori istituzionali, che detengono il 45% del capitale di Mediobanca, hanno avuto un ruolo decisivo annunciando il loro sostegno al consiglio già nei giorni precedenti. La famiglia Benetton, con il suo 2,2% del capitale, si è schierata a favore del consiglio. Alberto Nagel, CEO di Mediobanca, inizierà il suo quarto mandato alla guida dell’istituto ed è grato per il sostegno ricevuto. Fonti vicine a Delfin affermano che il consiglio di amministrazione avrà il pieno supporto di risorse indipendenti di alto profilo per contribuire al rinnovamento della banca e al raggiungimento degli obiettivi strategici. Durante l’assemblea, Nagel ha sottolineato l’importanza di consentire la competizione tra le liste e di votare per ogni nome singolarmente al fine di garantire una migliore tutela degli azionisti. L’amministratore delegato ha inoltre specificato che la banca non ha intenzione di vendere la sua partecipazione nelle Generali, a meno che non ci siano alternative migliori.

READ  La guerra Israele-Hamas spinge le azioni delle industrie della difesa - Hamelin Prog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *