NYT: Google sta lavorando a un “nuovissimo” motore di ricerca basato sull’intelligenza artificiale – Tablet e telefoni – Notizie

Google sta attualmente lavorando a un motore di ricerca AI “completamente nuovo”. Lo riferisce il New York Times sulla base di una comunicazione interna dell’azienda. La società aggiungerà presto una serie di funzionalità AI iniziali al suo motore di ricerca esistente.

Google lo farebbe in risposta a Samsung, dice il New York Times. Secondo quanto riferito, questa azienda sta valutando la possibilità di sostituire Google Search con Microsoft Bing come motore di ricerca predefinito sui suoi dispositivi. Non è chiaro se le funzionalità AI di Microsoft in Bing siano la ragione principale per cui Samsung prenderebbe in considerazione questa mossa. Tuttavia, questo è il presupposto all’interno di Google, scrive il quotidiano sulla base della comunicazione interna dell’azienda.

Il contratto tra Google e Samsung è attualmente in fase di negoziazione e nessuna decisione concreta è stata presa, secondo il NYT. Un portavoce di Google ha dichiarato al quotidiano che la società “migliora costantemente il proprio motore di ricerca” e che “i produttori di telefoni Android sono liberi di adottare tecnologie di altre società”. Samsung e Microsoft non hanno risposto.

Google prevede di espandere il proprio lavoro con l’intelligenza artificiale in risposta alle considerazioni di Samsung, secondo il NYT. Si dice che Google stia lavorando a un motore di ricerca AI “tutto nuovo”, sebbene quei piani siano ancora agli inizi. Non esiste un calendario specifico per il suo rilascio. Il nuovo motore di ricerca imparerebbe gradualmente ciò che gli utenti vogliono sapere. Il motore di ricerca potrebbe anche fornire elenchi di opzioni preselezionate per i prodotti da acquistare e le informazioni da cercare.

READ  Google avverte gli utenti di aggiornare Chrome immediatamente

A breve termine, il gigante della tecnologia estenderà il suo motore di ricerca esistente con funzioni di intelligenza artificiale, nell’ambito del “progetto Magi”. Google offre già funzionalità AI attraverso il suo chatbot sperimentale Bard, ma è separato dal suo motore di ricerca. Google avrebbe impiegato 160 dipendenti per questo. Tra le altre cose, questo progetto conserverebbe gli annunci nei risultati di ricerca; questo non è il caso del chatbot AI sperimentale di Google, Bard. Ad esempio, Magi potrebbe aiutare gli utenti a scrivere codice.

L’azienda ha recentemente chiesto ai propri dipendenti di testare le caratteristiche di Magi, secondo il quotidiano. Google dovrebbe rilasciare le nuove funzionalità il mese prossimo per un massimo di un milione di utenti solo negli Stati Uniti. Il CEO Sundar Pichai ha recentemente affermato che la società aggiungerà l’intelligenza artificiale alla ricerca, ma non ha detto quando ciò accadrà né condividerà informazioni specifiche o una data di rilascio.

Google sta inoltre sviluppando diverse altre funzioni AI, Daily Complaints. Secondo quanto riferito, la società sta lavorando a una funzione che genera immagini nei risultati di ricerca di Google Immagini. Una funzione Searchalong consente agli utenti di porre domande a un chatbot durante l’utilizzo di Chrome. Ad esempio, gli utenti potrebbero chiedere al chatbot informazioni sulle attività vicino a una casa vacanza, dopodiché l’intelligenza artificiale scansiona la pagina Airbnb e Internet per una risposta, ad esempio.

Un portavoce del gigante della tecnologia ha dichiarato al New York Times che “non tutti i mazzi di brainstorming o le idee di prodotto portano a un rilascio”, ma la società è entusiasta di portare nuove funzionalità basate sull’intelligenza artificiale nel suo motore di ricerca. La società afferma che condividerà maggiori dettagli “presto”.

Bard, il chatbot AI esistente di Google

READ  Nacon annuncia GreedFall 2 e WRC Generations - Gaming - News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *