Oggi il rilancio incontrollato del satellite ERS-2

Oggi il rilancio incontrollato del satellite ERS-2

Oggi il rilancio incontrollato del satellite ERS-2

Il satellite europeo per l’osservazione della Terra Ers-2 è rientrato in modo incontrollato nell’atmosfera terrestre, generando preoccupazioni tra gli esperti e gli appassionati di astronomia. L’impatto del satellite è avvenuto nell’oceano Pacifico settentrionale, tra l’Alaska e le Hawaii, senza generare segnalazioni di caduta di detriti.

Il satellite, lanciato nel lontano 1995, ha trascorso 16 anni raccogliendo preziosi dati su oceani, calotte polari e suolo terrestre. La sua missione si è conclusa nel 2011, con 66 manovre di deorbita per evitare la formazione di detriti spaziali. Nonostante gli sforzi per controllare la sua discesa in atmosfera, le incertezze legate al meteo spaziale hanno reso difficile prevedere l’ora e il luogo dell’impatto.

L’ultimo rientro incontrollato di Ers-2 è stato monitorato da altri satelliti e telescopi terrestri, come quelli del Centro europeo per l’osservazione della Terra. L’evento ha suscitato interesse e preoccupazione tra la comunità scientifica, che sta continuando a monitorare da vicino la situazione.

Nonostante la fine della sua missione operativa, Ers-2 continuerà a essere oggetto di studio e monitoraggio, al fine di evitare eventuali rischi derivanti dalla proliferazione di detriti spaziali. Resta comunque la consapevolezza dell’importanza di uno smaltimento controllato dei satelliti in orbita per garantire la sicurezza dello spazio extraterrestre.

READ  Samsung Galaxy S23 a -34% su eBay, il top di gamma assoluto - Hamelin Prog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *