Assange: concluso lappello finale, il verdetto in altra data

Assange: concluso lappello finale, il verdetto in altra data

Assange: concluso lappello finale, il verdetto in altra data

Il destino di Julian Assange, fondatore di WikiLeaks, è al centro di un dibattito internazionale mentre la giustizia britannica si prepara a decidere sulla sua estradizione negli Stati Uniti. Dopo 14 anni di battaglie legali, Assange potrebbe essere presto consegnato alle autorità americane, causando preoccupazioni tra familiari e sostenitori che temono per la sua sicurezza.

Assange è noto per aver pubblicato oltre 700.000 documenti riservati, mettendo in imbarazzo gli affari militari americani e scatenando polemiche a livello globale. Dopo quasi 5 anni di reclusione, mostra segni di deterioramento della salute, suscitando preoccupazioni sulla sua condizione fisica e mentale.

La moglie di Assange, Stella, ha esortato i sostenitori a manifestare in suo sostegno, mentre organizzazioni internazionali e governi si sono schierati dalla sua parte. Gli avvocati di Assange sostengono che sia vittima di persecuzione politica, mentre la difesa americana lo accusa di mettere in pericolo la vita di informatori e incoraggiare attacchi informatici.

La decisione sulla sua estradizione potrebbe avere conseguenze cruciali per il futuro dell’informazione e della libertà di stampa. Mentre i giudici britannici valutano l’ultima richiesta di Assange per evitare l’estradizione, il mondo tiene il fiato sospeso nell’attesa di una decisione che potrebbe segnare il destino di uno dei personaggi più controversi dell’era digitale.

READ  LIran e larma «mai vista prima» contro Israele: lipotesi dei missili ipersonici e i piani nucleari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *