Omroep Flevoland – News – L’abbigliamento tradizionale torna di moda tra i giovani

Omroep Flevoland – News – L’abbigliamento tradizionale torna di moda tra i giovani

Questi sono tempi impegnativi per il fotografo Herman de Vries. Quasi ogni fine settimana viaggia attraverso Urk con le modelle per immortalare i costumi locali con la macchina fotografica. I risultati dei servizi fotografici saranno visibili al Museum Het Oude Raadhuis tra due mesi.

“Per la mostra ‘Urk in costume tradizionale’, selezionerò da quaranta a cinquanta foto”, spiega Herman de Vries. Saranno appesi nella sala del consiglio del museo. “Promozione dell’abbigliamento tradizionale di Urk, visto che difficilmente si vede nella vita di tutti i giorni.”

Più giovani in abito tradizionale
Tuttavia, il costume tradizionale di Urker sta guadagnando di nuovo popolarità, osserva Ineke Romkes, che sabato ha posato per il fotografo con sua nipote. Romkes è uno dei pochi a Urk che realizza nuovi costumi ogni giorno. “In giorni speciali come l’Urk Day, sempre più giovani indossano costumi Urk, e anche i loro amici li vogliono. Ho una lista d’attesa.”

Romkes scopre anche che la domenica e nei giorni festivi sempre più uomini a Urk vengono in chiesa in costume tradizionale. “Mi congratulo, spero che sempre più donne lo facciano di nuovo. Deve anche rimanere, sarebbe un peccato se il costume tradizionale andasse perso”.

luoghi fotogenici
De Vries non ha fotografato solo il costume della domenica, ma anche costumi da lavoro e abbigliamento per bambini per la mostra. “Basta modelli, molte persone hanno risposto a una chiamata su Facebook”. Urk ha anche molti posti fotogenici, ma il fotografo dipende dal tempo. “Stamattina mi sono svegliato e pioveva. Ma fortunatamente era una bellissima giornata di sole come fortunatamente quasi ogni altro giorno che abbiamo fotografato finora.”

READ  Il concerto dei Rammstein a Groningen è minacciato? L'ambientalista va in tribunale. "Alta probabilità di danni all'udito"

La mostra “Urk in costume tradizionale” è visibile dal 23 maggio al 5 giugno al Museum Het Oude Raadhuis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *