Palermo, lutto nel mondo della cucina: morto per Covid lo chef Salvo D’Antoni

Lutto nel mondo della cucina palermitana. Lo chef Salvo D’Antoni è scomparso dopo aver combattuto contro il Covid. La conferma arriva dai social, dove è stato molto apprezzato D’Antoni, delegato dell’associazione nazionale “Ristoworld” per la sezione Palermo e provincia.

Classe 1973, deve il suo nome d’arte alla Francia. “Quando lavoravo a Parigi, infatti, molti avevano difficoltà a pronunciare il mio nome e da allora sono diventato il Capo Salva“, si legge sulla sua pagina web.

di Antoni era una storia di viaggi e opportunità da cogliere al volo. Trent’anni da giramondo: cinque anni a Los Angeles, dove ha diretto tre ristoranti come executive chef, poi in Canada a Toronto, poi in Spagna a Madrid per alcuni anni e più di tre anni a Parigi. In Italia aveva lavorato a Roma e Milano.

“Una delle mie più grandi soddisfazioni è stata nel 2007/2008 quando ho vinto il Campionato Mondiale ‘Sicily Food The World’, competizione a cui partecipano chef siciliani da tutto il mondo. In questa occasione ho trionfato grazie ai miei Scialatielli ai due gusti , un connubio tra pasta napoletana e sapori made in Sicily», ha detto D’Antoni. Adesso morte, un’altra vita strappata a questo maledetto virus.

READ  Oroscopo giornaliero, 25 maggio 2021: il Leone si concentra sul buon senso e sulla diplomazia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *