Paratici: “Siamo dove volevamo ad agosto. Rinnovo? Puntuale “

Il tecnico bianconero ha parlato in un’intervista pochi minuti prima dell’inizio della partita

Il Juventus È atteso questa sera la difficile partita contro la Lazio, valida per l’anticipo della ventiseiesima giornata di campionato di Serie A. Il distacco del Milan a quattro punti, con quello dell’Inter davanti che è rimasto invariato a dieci punti. I bianconeri hanno una partita in meno, quello contro il Napoli che recupererà il 17 marzo e stasera cercheranno una vittoria per poi guardare gli sfidanti assunti tra domani e lunedì.

I bianconeri dovranno fare di tutto per vincere, per prepararsi al meglio alla sfida di martedì. Allo Stadium, infatti, arriverà il Porto per il ritorno valido per gli ottavi di finale di Champions League, con Ronaldo e compagni che dovranno ribaltarsi. la sconfitta per 2-1 subita all’andata allo stadio Do Dragao. Momento cruciale quindi per la Juventus, costretta ad affrontarla con diversi infortuni e indisponibili: Bentancur ha COVID e non saranno due partite, con Arthur e Dybala che difficilmente riusciranno ad arrivare in panchina. Discorso diverso per De Ligt, Chiellini e Bonucci, che potrebbero recuperare dalla partita contro il portoghese.

L’amministratore delegato della Juventus Fabio Paratici ha sollevato questo e altri argomenti, intervistato dai microfoni di Sky Sport pochi minuti prima dell’inizio della partita.

“Questi sono sempre i giorni della Juventus. È un club che ti fa essere sempre concentrato al 100%, ogni giorno. È marzo, un momento decisivo della stagione che tutti vorrebbero essere. Stiamo giocando. Su tutti i fronti con cui si inizia. un bel gioco. Adrenalina e divertente da giocare. Al di là di quelli che abbiamo e di quelli che ci mancano, vogliamo portare a casa il risultato “.

READ  Né Ibra né Donnarumma: parliamo finalmente d'altro

“Scudetto? È marzo e non ci sono partite, abbiamo anche una ripresa. Non sarà una partita decisiva ma è una stagione in cui speri di arrivare alla partenza ad agosto. Abbiamo aperto tutto., Una finale. da giocare, un ottavo in Champions e un campionato con abbastanza partite per arrivare a raggiungere il risultato completo “.

“Ronaldo? È pronto per scendere in campo. È normale quando abbiamo tante partite, l’allenatore parla con i ragazzi e fa le sue scelte. Il mio rinnovo? Parlo sempre con il presidente più volte al giorno perché è sempre molto Abbiamo affrontato questo tema, non c’è fretta. Abbiamo un ottimo rapporto e ne parleremo a tempo debito con la massima serenità “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *