Parigi, lo scrittore ebreo Marek Halter ha attaccato a casa sua

Lo scrittore ebreo francese Marek Halter è stato aggredito durante la notte dal venerdì al sabato nella sua casa di Parigi. Halter è un intellettuale di origine polacca, sopravvissuto all’Olocausto: sta lavorando in questi giorni alla chiusura del suo ultimo libro, “Un mondo senza profeti”. La notizia è stata data dal quotidiano parigino Le Figaro, e questa mattina in una breve telefonata con Repubblica Lo stesso Halter ha raccontato l’attacco: “Mi sono addormentato sulla sedia mentre rileggevo il mio manoscritto, quando ho sentito una presenza e ho visto un uomo incappucciato sopra di me e un altro davanti alla porta. Indossavano guanti neri, sembravano agili, professionali. Ho afferrato quello accanto a me per chiedergli cosa stesse facendo a casa mia. Mi ha preso a calci diverse volte, lasciandomi con lividi e ferite. Mi ha urlato “se urli sei morto” e poi se ne sono andati “.

I due aggressori sono entrati nell’appartamento di Halter da una finestra, ma sono fuggiti dall’atrio: “Hanno tirato fuori la mia carta di credito e l’hanno lasciata sul tavolo, per dimostrare che non era quello che gli interessava”. Hanno preso anche le chiavi di casa mia, come se volessero tornare a casa ”. L’intellettuale polacco è stato più volte aggredito nella sua vita: “Di solito mi sgridano con insulti antisemiti o razzisti ma niente l’altra notte, come se volessero solo avvertirmi”. Lo scrittore ha aggiunto che “mi hanno telefonato il ministro dell’Interno e il presidente Emmanuel Macron, mi ha dato la sensazione che sia bello vivere in una democrazia, in cui lo Stato si prende cura dei diritti dei suoi cittadini”.

READ  Contagio a scuola, Bella (M5S): "La 14-18 anni è la più a rischio, ma io sono già in AD. Il rischio zero non esiste da nessuna parte" [INTERVISTA]

Secondo Halter, l’uscita del suo prossimo libro “A World Without Prophets”, in cui attacca l’intellighenzia religiosa, potrebbe non essere estraneo a questa aggressione. Anche se in seguito ammette che i 2 uomini non hanno citato specificamente il libro come motivo del loro raid. Marek Halter ha presentato una denuncia e la polizia forense ha ispezionato la sua casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *