Petronas lascia la MotoGP, SRT chiude i team Moto2 e Moto3

Allo stesso tempo, il Sepang Racing Team (SRT) chiuderà le sue strutture Moto2 e Moto3 nel tentativo di salvare quella della classe regina.

Il team malese è entrato in MotoGP nel 2019, con Franco Morbidelli e Fabio Quartararo come undici titolari, e con l’idea di coltivare giovani talenti prodotti da team di classe inferiore.

Probabilmente questo accadrà per l’ultima volta la prossima stagione se Darryn Binder farà il salto dalla Moto3 alla MotoGP per prendere una delle M1 disponibili, con il team sostenuto da Petronas alla ricerca da settimane di Valentino Rossi e Franco Morbidelli. .

La prima opzione era sempre stata quella di ingaggiare Raul Fernandez, attualmente impegnato con il team Ajo in Moto2, anche se la partenza dello spagnolo dalla KTM è sempre stata bloccata dalla casa austriaca. Poi è stata la volta di Marco Bezzecchi, che probabilmente resterà con VR46, parte del debutto della struttura in MotoGP la prossima stagione.

Motorsport.com ha appreso che Yamaha, che fornisce le moto del team, ha rinegoziato l’accordo tra le due parti per offrire due prototipi B-spec o standard per il 2022. Uno di questi arriverà da Binder, mentre per il sempre nessuno eletto.

SRT ha fatto il suo debutto nel Campionato del Mondo nel 2015, in Moto3, prima di espandersi in Moto2 nel 2017 e MotoGP nel 2019.

READ  Lazio decimata, la Juve deve per forza vincere. In caso contrario, sarebbe molto grave e ingiustificabile | Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *