Pinkpop dice addio al capo Pinkpop Jan Smeets tra gli applausi |  ADESSO

Pinkpop dice addio al capo Pinkpop Jan Smeets tra gli applausi | ADESSO

Tra gli applausi fragorosi di un pubblico di 70.000 spettatori, l’ex regista di Pinkpop Jan Smeets ha salutato il suo festival sabato sera. La folla esultante lo ha acclamato e ha cantato “Grazie Jan!”. Come uno dei fondatori di Pinkpop, Smeets è stato coinvolto nello spettacolo musicale in continua evoluzione, il più antico ancora esistente in Europa. La prima edizione del festival ebbe luogo nel 1970.

Il boss di Pinkpop, visibilmente commosso, ha trattenuto qualche lacrima, mentre salutava l’immensa folla accompagnata dalla moglie.

Smeets è stato accolto da un pubblico riconoscente poco prima di un’esibizione di Eddy Vedder e Pearl Jam. Prima che Jan Smeets salisse sul palco principale, una compilation dei momenti salienti della sua vita come boss dei Pinkpop poteva essere vista su grandi schermi sul palco.

In tutti questi anni era conosciuto come “Mr. Pinkpop”, o come “il boss Pinkpop Jan Smeets”. Non si è fatto mancare nulla, ha controllato tutto durante la preparazione e l’allestimento del festival.

I capricci di Smeets sono famosi quando, durante i suoi innumerevoli giri sul suo scooter, ha visto succedere qualcosa da qualche parte sul sito che non gli piaceva. Il festival doveva essere organizzato alla perfezione nei minimi dettagli, per quanto riguarda Smeets. Non c’era fine nel suo vocabolario.

Smeets ha annunciato le sue dimissioni dopo cinquant’anni esatti

Ha annunciato il suo ritiro nel 2020, esattamente dopo cinquant’anni di Pinkpop. Il festival era quindi in condizioni meteorologiche avverse a causa della corona. Pinkpop è stato cancellato e anche i cancelli del sito del festival a Landgraaf sono rimasti chiusi l’anno successivo. Dopo due anni di assenza, la 51a edizione di Pinkpop riappare quest’anno, per la gioia di innumerevoli fan. Per Jan Smeets, l’occasione perfetta per dire addio come boss di Pinkpop.

READ  Problemi intorno al frontman degli Arcade Fire: il cantante Feist lascia il tour dopo le accuse di cattiva condotta sessuale | All'estero

Smeets non scomparirà completamente. Se ora ha passato il testimone ai suoi tre successori Niek Murray, Sierk Janssen e Tirsa Creusen, rimane un consigliere del festival. Resta da vedere cosa significhi esattamente. Murray si è già presentato come il nuovo direttore del festival nei giorni scorsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *