Primo avvistamento del buco nero con il singhiozzo VIDEO – Agenzia ANSA

Primo avvistamento del buco nero con il singhiozzo VIDEO – Agenzia ANSA

Primo avvistamento del buco nero con il singhiozzo VIDEO – Agenzia ANSA

Scoperto un singolare buco nero a 800 milioni di anni luce da noi

Gli astronomi del MIT, in collaborazione con ricercatori della Repubblica Ceca e dell’Università di Roma Tor Vergata, hanno fatto una scoperta straordinaria: un buco nero situato a una distanza di 800 milioni di anni luce da noi, ha emesso pennacchi di gas ogni 8,5 giorni per ben quattro mesi.

Secondo lo studio pubblicato su Science Advances, questa insolita attività potrebbe essere causata dalla presenza di un secondo buco nero più piccolo nell’orbita del buco nero supermassiccio. Le osservazioni sono state condotte utilizzando una rete di 20 telescopi robotici Asas-Sn, che hanno identificato un bagliore proveniente da una galassia distante.

La periodicità di 8,5 giorni nelle emissioni è stata rilevata grazie al telescopio Nicer della NASA, confermando la presenza del secondo buco nero che attraversa il disco di accrescimento del buco nero supermassiccio. Le simulazioni hanno dimostrato che l’afflusso di materiale stellare ha temporaneamente illuminato il disco di accrescimento, mentre il secondo buco nero continuava a orbitare attraversandolo, generando i pennacchi rilevati da Nicer.

Questa scoperta potrebbe portare a un cambiamento nella concezione del disco di accrescimento dei buchi neri e aprire nuove prospettive per lo studio di questi enigmatici oggetti cosmici. La ricerca continua per comprendere appieno i meccanismi alla base di questo fenomeno straordinario.

READ  Hamelin Prog: OnePlus Ace 2 Pro, lo smartphone più potente al mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *