“Problemi dopo aver portato alla morte il 14enne Aymen in disordini di calcio, arrestato il copilota” |  All’estero

“Problemi dopo aver portato alla morte il 14enne Aymen in disordini di calcio, arrestato il copilota” | All’estero

MontpellierLa morte di Aymen, 14 anni, a Montpellier, a fine serata dopo la partita tra Francia e Marocco, mantiene l’atmosfera in questa città del sud della Francia. L’uomo che lo ha ucciso non è stato ancora arrestato, secondo i media francesi.

Aymen si è unito a un gruppo di tifosi marocchini che si sono trasferiti in città dopo la sconfitta in semifinale contro la Francia. Quando uno dei membri del gruppo ha strappato una bandiera francese da un’auto ferma, l’autista ha accelerato e ha attraversato il gruppo. Il dramma può essere chiaramente visto nelle riprese video.

Aymen è stato investito ed è morto poco dopo in ospedale. Il confronto tra il gruppo e l’autista non era appena iniziato. I due uomini in macchina sarebbero stati provocatori per questo. Dalle immagini non risulta che Aymen sia il ragazzo che abbatte la bandiera francese.

La polizia sa chi è l’autista

Un capo della polizia ha detto il giorno dopo una tragedia alla radio francese che si conosce l’identità dell’autista, che è stato sorpassato dalla folla inferocita e che è rimasto ferito. Più tardi quel giorno, divenne chiaro che non era ancora certo di essere l’autista. Secondo i media francesi, ora è chiaro che è il passeggero che era in macchina. Dovrebbe essere già stato arrestato. Ma il conducente è ancora in fuga. La polizia sa chi è.

La morte di Aymen ha provocato molti disordini nel quartiere in cui è avvenuta e da cui proviene anche il ragazzo. Nonostante la richiesta di calma da parte dei suoi genitori, molti residenti sono andati alla ricerca degli autori di cui pensano di conoscere i nomi. L’appartamento del passeggero dell’auto è stato persino saccheggiato. Ci sono stati diversi disordini nel quartiere dopo la tragedia.

READ  "Ho vissuto la Juve come un sogno. Questa frase di Del Piero tra i ricordi incredibili ..."

La polizia si sta occupando delle indagini e delle circostanze della tragedia. È chiaro che il conducente è partito quando si è sentito minacciato dal gruppo di giovani che si è avvicinato alla macchina e ha strappato la bandiera francese. Ha dovuto voltarsi perché le macchine si stavano fermando davanti a lui. Ma non si sa ancora cosa abbia preceduto l’incidente tra il gruppo e il pilota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *