“Punto tampone in aeroporto e in stazione. Quelli ricoverati in…

Girardi, Ulss9, live 20 luglio

Oggi alle 12:30 il Direttore Generale dell’Ulss 9 Pietro Girardi illustrerà l’Ordinanza sui Rientri e aggiornerà i posti vacanti per le vaccinazioni e il pass verde.

Si raccomanda vivamente di effettuare un tampone, rapido o molecolare, entro 24 ore dall’arrivo, soprattutto dall’aeroporto, di tutti gli stati esteri, sebbene ciò sia richiesto da 14 stati (UK, Malta, Spagna, Grecia, Slovenia, Croazia , Paesi Bassi, Belgio, Francia, Lussemburgo, Portogallo, Cipro, Bulgaria). Il timbro è gratuito e senza impegno. Il punto tampone in aeroporto è già attivo, abbiamo anche un bus pronto per prendere i tamponi alla stazione di Porta Nuova, lo inauguriamo questa settimana.

240 nuovi casi sono stati registrati entro 24 ore e c’è stato un nuovo ingresso in terapia intensiva di una persona non vaccinata. Per i vaccini, ad oggi sono ancora 11.000 liberi, dal 22 luglio all’8 settembre. Non tutti gli attuali pazienti in terapia intensiva sono vaccinati, di età compresa tra 45 e 50 anni e oltre.

L’aumento delle casse è sicuramente dovuto alla variante Delta, che si diffonde più velocemente, e alle aperture. Inoltre, c’è una minore attenzione sull’uso della mascherina, unita al minor tempo di esposizione necessario per il contagio con la variante Delta.

Punti tampone: restano aperti quelli in provincia e l’elenco è sul sito Ulss9, con gli orari. C’è anche un punto tampone in ospedale, nel punto di campionamento.

Il green pass permette di dimostrare: vaccinazione completa, guarigione da Covid, tampone negativo entro le 48 ore precedenti. Vale anche il certificato rilasciato dall’Ulss9 o dal medico.

READ  notte di caos e accuse contro Orange-Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *