Putin: la vittoria sarà nostra come nel 1945 |  All’estero

Putin: la vittoria sarà nostra come nel 1945 | All’estero

“Oggi i nostri soldati, come i loro antenati, stanno combattendo fianco a fianco per liberare la loro patria dai nazisti. Questo avviene con la certezza che, come nel 1945, la vittoria sarà nostra”, ha detto Putin. La Russia afferma dall’inizio della guerra di aver invaso l’Ucraina il 24 febbraio per “smilitarizzare” e “denazificare” il Paese.

“È nostro comune dovere prevenire la rinascita del nazismo, che ha causato così tanta sofferenza tra le persone in diversi paesi”, ha affermato il presidente russo. Ha detto che spera che “le nuove generazioni siano degne della memoria dei loro padri e nonni”.

Ogni anno, l’8 maggio, molti paesi europei commemorano la resa ufficiale della Germania nazista in questo giorno del 1945. La commemorazione della vittoria sulla Germania nazista non avrà luogo ufficialmente fino a lunedì in Russia, perché la resa è avvenuta dopo la mezzanotte a causa del jet ritardo. La vittoria viene celebrata con una parata militare nella Piazza Rossa di Mosca.

Il presidente ucraino Volodomir Zelensky ha anche commemorato la seconda guerra mondiale in un discorso e ha anche riflettuto sui parallelismi tra la seconda guerra mondiale e l’attuale guerra nel suo paese. “L’oscurità è tornata in Ucraina dopo decenni”, ha detto il presidente. “Indossa un’uniforme diversa e usa slogan diversi, ma serve allo stesso scopo”.

READ  "Dopo la terza dose, la quarta e la quinta: un vaccino ogni sei mesi per sconfiggere il Coronavirus"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *