Putin non può fare altro che chiedere armi alla Cina

Putin non può fare altro che chiedere armi alla Cina

Putin non può fare altro che chiedere armi alla Cina
Internazionale3 maggio.’23 07:25Autore: Mirto Koopman

Il presidente russo Vladimir Putin deve affrontare diverse battute d’arresto. All’inizio di questa settimana, gli Stati Uniti hanno riferito che più di 100.000 soldati erano già stati uccisi dalla parte russa. Inoltre, anche il sostegno della Cina è deludente, afferma il corrispondente russo Joost Bosman. “Quando si tratta dei due paesi, la Cina è sempre il genitore”.

Il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo cinese Xi Jinping.
Il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo cinese Xi Jinping. (ANP/EPA)

La Cina ha recentemente appoggiato una risoluzione delle Nazioni Unite che denuncia l’aggressione russa. Questo scoop non è ben accolto in Russia e l’angolo nazionalista radicale in particolare ne parla a gran voce. I russi hanno da tempo risentito del fatto che il presidente cinese Xi Jinping abbia recentemente parlato al telefono con il suo omologo ucraino Volodimir Zelensky.

Leggi anche | “È una guerra barbara, medievale e surreale”

Consegne di armi

“I russi vedono questo come parlare con il nemico”, dice Bosman. “Inoltre, Putin desidera da tempo un maggiore sostegno dalla Cina”. Secondo il corrispondente russo, non si tratta solo di sostegno economico, ma anche di assistenza sotto forma di consegne di armi. “Per quanto ne sappiamo, la Cina non lo fornisce ancora. La Cina è titubante sulle sanzioni.

“Finora la Cina non ha rinunciato alle consegne di armi”

Joost Bosman, corrispondente in Russia

Bosman sostiene che la paura cinese di ritorsioni occidentali sta andando nella direzione sbagliata con i russi. Soprattutto da quando il mese scorso il presidente Xi Jinping ha visitato Putin a Mosca. Putin ha detto dopo questa visita che esiste un’amicizia illimitata tra i due paesi. Ma finora la Cina non ha ceduto alle consegne di armi», spiega il corrispondente russo.

giornata dei genitori

In retrospettiva, il vertice tra Xi e Putin non si è rivelato un successo clamoroso, secondo Bosman. La Cina si rifiuta anche di firmare un contratto per un nuovo gasdotto. Mosca afferma che l’incontro è stato un grande successo, ma si scopre che non è così.

“La Cina è la festa madre quando si tratta dei due Paesi”

Joost Bosman, corrispondente in Russia

Secondo il corrispondente russo, la Cina sarà sempre la parte vincente in questo gioco di braccio di ferro politico. “Putin può solo chiedere a Xi di fornire le armi. La Cina è il genitore quando si tratta dei due paesi. Quindi, finché Xi non vuole fornire armi, Putin può solo chiedere l’elemosina”, ha detto Bosman.

Leggi anche | “Vincere significa che l’Ucraina diventerà il paese più sicuro al mondo”

READ  L'Arabia Saudita si aspetta ancora un numero illimitato di musulmani per il pellegrinaggio Hajj | All'estero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *