Marijke Gnade dice addio agli UvA, ma continua a scavare a Satricum: “C’è ancora tanto da scoprire”

Marijke Gnade dice addio agli UvA, ma continua a scavare a Satricum: “C’è ancora tanto da scoprire”

“Continuerò gli scavi a Satricum attraverso il Regio Istituto Neerlandese di Roma, da dove sono iniziati. Mi occupo personalmente del finanziamento

Come proseguirà il progetto a Satricum?

“Lo continuerò attraverso il Reale Istituto Neerlandese di Roma, dove è iniziato. È necessaria l’autorizzazione di un istituto scientifico per richiedere una licenza annuale al ministero. Mi occupo personalmente del finanziamento. Inoltre, ho una buona squadra di persone che si occupano di archeologia commerciale e possono risparmiarsi durante i mesi estivi. Inoltre ci sono “gli operai”: i giovani del quartiere che vengono pagati dal proprietario terriero. Inoltre, c’è un gruppo di ex studenti, ora archeologi, che tornano ogni estate. Tanto amore e volontariato, ecco di cosa si tratta.

Sei letteralmente il perno del progetto Satricum e sei stata soprannominata la “Regina di Satricum” dal tuo promotore Herman Brider. Potete trasferire questo titolo?

‘Che può. Non dovresti nemmeno aver paura di rimuovere il tampone. E ovviamente non posso restare sul campo finché non avrò 100 anni. Vorrei trasferire conoscenze pratiche e sociali e concentrarmi sulle pubblicazioni. Quindi una generazione più giovane può prendere il sopravvento. Ci sono anche università straniere che sono interessate a continuare la ricerca. Lo sperimenteremo per la prima volta quest’estate. A causa di circostanze personali, mi ritiro un po’ di più e controllo a distanza.

L’UvA si sarebbe pentita di aver abbandonato gli scavi di Satricum?

“Lo metterei nell’articolo come punto interrogativo. Sarebbe ovviamente un peccato se la tua università non sostenesse più un progetto del genere. Ti aspetti un certo orgoglio. Ci vogliono tanti anni di investimenti, se ci sono così tanti centinaia di studenti che sono stati istruiti qui, è davvero una macchina ben oliata. Abbiamo una scuola, un consiglio comunale interessato, un museo, un proprietario estremamente interessato. E, questa è la notizia del giorno, molto presto il Arriverà il ministro della cultura italiano e verificherà sul posto se Satricum non può essere dichiarato patrimonio, se riescono ad aprire Satricum al pubblico, penso sia molto importante.

READ  Temptation Island, Tommaso Eletti bacia Giulia e tradisce Valentina Nulli Augusti: non mi piaceva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *