Putin vede spazio per i colloqui dopo l’incontro con Scholz sull’Ucraina

La Russia non vuole la guerra in Europa. Lo ha sottolineato il presidente russo Putin dopo un incontro con il cancelliere tedesco Scholz. Ha indicato di ritenere che ci fosse spazio per discussioni con l’Occidente sui requisiti di sicurezza russi.

Putin vuole impedire l’espansione verso est della NATO e la possibile adesione dell’Ucraina è inaccettabile per la Russia. Questo problema ora deve essere risolto, ha sottolineato Putin. Ha detto di aver ricevuto assicurazioni che l’Ucraina non si sarebbe unita a breve, ma che non era abbastanza per lui.

Putin ha detto che non c’è ancora stata una risposta costruttiva alle richieste della Russia. Ha usato parole grosse per descrivere la situazione nell’Ucraina orientale. Per lui si parla di “genocidio”. Vuole una soluzione basata sugli accordi di Minsk. Questi accordi del 2014 e del 2015 regolano lo status delle due repubbliche dell’Ucraina orientale, Donetsk e Lugansk, dove vivono molti di lingua russa.

Senza uscita

Scholz ha invitato Putin a continuare i colloqui con l’Occidente per evitare che le parti raggiungano un vicolo cieco. Ha accolto con favore la decisione della Russia di ritirare parte delle truppe concentrate vicino al confine con l’Ucraina.

Questo ritiro è diventato prima di oggi annunciato dal ministero della Difesa russo. Le unità che hanno completato i loro compiti stanno tornando nei loro campi, è stato riferito, ma allo stesso tempo continuano le esercitazioni su larga scala nella zona di confine. La Russia ha raccolto circa 130.000 soldati al confine,

Putin ha accolto Scholz allo stesso enorme tavolo in cui si era seduto in precedenza con il presidente francese Macron. I due capi sedevano a pochi metri di distanza mentre parlavano. Come Macron, Scholz si era rifiutato di sottoporsi al test per la corona quando è arrivato in Russia.

READ  2 sono ricoverati. Record di morti, nuovo lockdown sempre più vicino

Le tensioni sull’Ucraina sono aumentate nelle ultime settimane. Gli Stati Uniti hanno ripetutamente messo in guardia contro un’invasione russa dell’Ucraina. Gli Stati Uniti, ma anche i Paesi Bassi, hanno invitato i propri cittadini a lasciare il Paese. KLM ha tutti i voli Pochi giorni fa chiudere.

La NATO è profondamente preoccupata per il rafforzamento delle truppe russe al confine ucraino. Ma secondo Putin, la stessa NATO ha torto. Come vede l’Europa dell’Est?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.