Quattro dispersi a bordo di una barca giapponese trovata in acqua gelata |  All’estero

Quattro dispersi a bordo di una barca giapponese trovata in acqua gelata | All’estero

Aggiornamento notizieSabato, la guardia costiera giapponese ha salvato quattro persone da una barca turistica che ha avuto problemi a ovest della riserva naturale di Shiretoko, vicino all’isola settentrionale di Hokkaido. Sono stati trovati privi di sensi nell’acqua gelata domenica mattina (ora locale), secondo quanto riferito dai media locali. Non c’è ancora traccia delle altre 22 persone a bordo e della barca stessa.

A bordo c’erano 24 passeggeri, tra cui due bambini, oltre al capitano e un membro dell’equipaggio. Tutti indossavano giubbotti di salvataggio. I soccorritori hanno passato tutta la notte a cercare i sopravvissuti dall’aria e in barca in acqua a soli due o tre gradi Celsius.

Il capitano ha riferito intorno a mezzogiorno di sabato che la nave si stava inclinando e rischiava di affondare. Dopodiché, non ci furono più contatti radio. Secondo le autorità della vicina città di Shari, le onde in questa parte del Mare di Okhotsk erano alte. A causa del mare agitato, sabato molti pescherecci sono rientrati in porto presto. Il servizio meteorologico aveva avvertito dell’avvicinarsi di una zona di bassa pressione con venti in aumento.

Un elicottero e motovedette si sono precipitate in soccorso nel luogo specificato vicino alla penisola di Shiretoko, una riserva naturale riconosciuta dall’UNESCO. Secondo l’emittente pubblica giapponese NHK disse all’equipaggio che la prua della loro barca perdeva e che lo scafo aveva sbandato di circa 30 gradi e stava affondando. Successivamente, il contatto con i membri dell’equipaggio è stato perso. Gli elicotteri di ricerca non sono arrivati ​​nell’area fino a quattro ore dopo la chiamata di emergenza.

Non si sa nulla della nazionalità dei turisti.

READ  Coronavirus nel mondo: contagi, aggiornamenti e tutte le novità della situazione

ghiaccio alla deriva

La barca stava attraversando le cascate di Kashuni, un famoso punto panoramico vicino alla punta della penisola, secondo il Mainichi Shimbun, uno dei principali giornali giapponesi, quando la guardia costiera ha ricevuto la richiesta di soccorso. Secondo il sito web dell’operatore, la barca può ospitare fino a 65 persone.

Situato sulla penisola nord-orientale di Hokkaido, la più settentrionale delle quattro isole principali del Giappone, il Parco Nazionale di Shiretoko è noto come una destinazione popolare per avvistare il ghiaccio alla deriva. È stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità nel 2005 e ospita molte specie animali e vegetali rare.



Guarda i nostri video di notizie più visti nella playlist qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *