questi sono tre giornalisti di Rai-Corriere.it

L’allarme è scattato questa mattina presto. Ci sono positivi al Covid nella squadra Rai che segue la Nazionale e inevitabilmente l’allarme è scattato prima alla televisione di Stato poi agli Azzurri, sempre nel loro forte di Coverciano, che non partiranno fino a sabato mattina per Londra.

La decisione era quindi inevitabile: l’accesso al ritiro, nell’ultimo giorno fiorentino, diventa vietato e l’ultima conferenza, in programma con il vicecapitano Bonucci, si svolgerà alla stessa ora prevista (14:00), ma solo a distanza. Nessun giornalista potrà entrare a Coverciano. (Oms, qualche giorno fa si parlava delle giornate all’interno del centro di eccellenza).



Ma all’interno della Nazionale, per il momento, nessun particolare allarme è stato lanciato. Il Media Center, dove oggi parlerà il difensore bianconero, è stato prontamente sanificato. Nel gruppo azzurro non ci sono allarmi perché i contatti con i giornalisti sono quasi nulli e anche le interviste del giorno prima, concesse alla presenza dei diffusori detentori dei diritti come la Rai, vengono fatte mantenendo la distanza di due metri e l’uso delle mascherine.

L’Italia resta concentrata sulla partita. Eventuali preoccupazioni riguardano il blitz di Londra. Senza contare che a Coverciano solo un membro della famiglia Rai è risultato positivo e a quanto pare non era un cronista e non ha avuto contatti con il gruppo squadra. Gli altri due, un giornalista e un tecnico, che hanno avuto risultati positivi, sono invece in Inghilterra.

Di certo, la variante Delta altamente contagiosa non ti lascia solo. La folle decisione della UEFA di mantenere la Final Four a Wembley rischia gravi conseguenze. Gli azzurri, come accaduto in semifinale con la Spagna, limiteranno il più possibile la loro presenza a Londra. L’Italia per la finale sarà un vero blitz: la piccola delegazione partire domani mattina alle 11 con un charter dall’aeroporto di Firenze con arrivo a Luton e subito dopo la partita, si spera con la Coppa, volendo Roma dove sbarcherò in piena notte all’aeroporto di Fiumicino prima di sistemarmi nel solito albergo vicino alla Federazione.

READ  Cos'è il citomegalovirus, il problema di Morata

9 luglio 2021 (modificato il 9 luglio 2021 | 13:45)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *