Rinnovo scudetto, è uno slogan: Spalletti lo aspetta, che fa il Napoli?

Il capitano napoletano, in vacanza, ha parlato con il nuovo allenatore, ma il vero problema è lo stipendio (di 4,6 milioni netti) che il club vorrebbe ridurre

Ogni estate ha il suo slogan, musicale e anche calcistico. A Napoli ce n’è uno che cattura l’attenzione di tutti gli appassionati di calcio: cosa accadrà con Lorenzo Insigne? Rinnoverà il contratto e resterà al Napoli o partirà in maniera clamorosa? La situazione attuale non può escludere nessuna delle soluzioni. Anche perché finora le parti si sono profumate ma non c’è stato nessun contatto diretto.

Sotto traccia

Ufficialmente, quindi, nessuna trattativa per il prolungamento dell’attuale contratto che scadrà a giugno 2022. Certo è che il Napoli vuole abbassare l’ammontare degli ingaggi e quindi intende offrire uno stipendio ridotto al suo capitano, che attualmente riceve 4,6 milioni netti. . . Un capitano che, dal canto suo, crede di meritare una crescita anche in vista dell’Europeo. Ora il giocatore è in vacanza a Ibiza con moglie, figli e tutta la famiglia Immobile. Ha anche effettuato l’accesso per un mercoledì videochiamata con il Governatore De Luca Appello ai giovani per i vaccini. Ma il capitano non ha menzionato il Napoli. O meglio lo ha fatto in privato con il nuovo allenatore Luciano Spalletti.

Telefonata

Una vecchia pubblicità della Telecom diceva che una telefonata allunga la vita. E poi quello di Spalletti a Insigne può essere interpretato in questo senso. L’allenatore si è congratulato con Lorenzo e gli ha detto che lo aspettava in pensione. Insomma, ha parlato con il suo capitano, dimostrandogli la stima e la voglia di lavorare insieme. Per Insigne questo significa molto, ma non basta. Anche lui vuole sentire la fiducia della società e in questo senso De Laurentiis non ha detto parole definitive, lasciando il film alla fine aperto a tutte le soluzioni, anche le più clamorose. Il presidente, infatti, ha detto: “Ci sediamo a discutere con Lorenzo e poi quello che sarà, sarà”. E poi ancora: “Se vuole partire, me lo dovrà dire”. Insomma, è iniziata anche una sorta di battaglia mediatica ancora lunga e complessa. Nel frattempo, l’agente del giocatore Vincenzo Pisacane non ha ricevuto segnalazioni dal club. Insignia tornerà tra tre settimane dopo le vacanze. Si prevedono alte temperature su questo fronte.

READ  Inter, l'arrivo di Vidal cambia ancora una volta i piani di Nainggolan: il Cagliari spinge, l'ultimo | Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *