Rob Kemps risponde alle devastanti critiche di Volkskrant

Rob Kemps risponde alle devastanti critiche di Volkskrant

Il critico televisivo Alex Mazereeuw non capisce perché a Rob sia stato chiesto di partecipare a questo programma televisivo. “Kemps sembra (…) l’ennesima vittima della legge televisiva che dice che i talenti rivoluzionari devono fare tutto e subito”, ha scritto nella sua rubrica pubblicata l’altro ieri, in cui attacca anche le qualità dell’intervista di Rob. Alcune citazioni: “Kemps ha innegabilmente il fattore buona volontà, ma non tutte le personalità televisive simpatiche sono automaticamente buoni intervistatori”, “Kemps sembrava irrimediabilmente perso in questo formato economico” e “Ogni volta che minacciava di diventare interessante … ha dovuto affrontare quanto segue domanda di nuovo”.

In tempo massimo, dove ieri Rob era ospite, il presentatore Sybrand Niessen gli chiede della storia. Rob riprende il commento di Alex secondo cui Rob dovrebbe “fare tutto subito” in TV. Secondo Rob, fa questi lavori televisivi solo perché “gli piacciono” e non ha nulla a che fare con “la legge televisiva” a cui si riferisce Alex. “Se non ne hai voglia, allora non farlo”, dice Rob. “Non faccio proprio tutto. Ho otto episodi dell’anno scorso amo l’olanda fatto. Ero un sostituto lì e sappiamo tutti perché. Anche sei episodi Chi conosce i Paesi Bassi e quattro episodi canzoni. Quindi penso che vada bene. »

A Rob non importa molto dei commenti dei revisori. “Penso sempre: se ti piace, ti piace, e se non ti piace, allora non ti piace. Henny Vrienten cantava sempre: ‘Ehi, c’è un pulsante sulla tua TV e ti aiuta bene fuori dal mosto Sì, allora devi andare Il cantante mascherato, è anche divertente. Non mi importa.”

Per fortuna la conduttrice è abituata a un po’ di critiche. “È anche un po’ olandese. L’avevo anche io quando ero con La persona più intelligente partecipato. All’inizio ero conosciuto come Snollebollekes, come artista di feste, poi ci sono andato canzoni e poi la gente ha anche detto: devi ancora farlo?

READ  Perché abbiamo visto così poco Harry e Meghan durante l'anniversario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *