Robert ten Brink: “Verrà un momento in cui sarà fantastico con All You Need Is Love”

Robert ten Brink: “Verrà un momento in cui sarà fantastico con All You Need Is Love”

Robert ten Brink: “Verrà un momento in cui sarà fantastico con All You Need Is Love”

Questo è ciò che Robert ten Brink ha detto a RTL News. Ovviamente, anche se era la trentesima volta, gli sono piaciute le registrazioni del programma di quest’anno. “Sì, è davvero un programma molto carino da fare. Ora penso anche: è meraviglioso e fantastico. Ma forse ci penserò diversamente tra qualche mese, e arriverà un momento in cui dirò: è stato fantastico. “

Non è quindi chiaro per quanto tempo All You Need potrà essere visto in televisione. “Non so se voglio continuare con All You Need negli anni a venire, è incerto. Ma cosa c’è di certo nella vita?”

“Tempi strani e meravigliosi”

Ebbene, stasera va ancora in tv All You Need Is Love, hit natalizia che da anni gratifica milioni di telespettatori. “Lo scherzo è che la gente mi chiede ogni anno: cosa farai quest’anno? Quindi dico: Sì, proprio come l’anno scorso. Non c’è da stupirsi che questi siano ancora i valori fissi dell’amore e della famiglia. la felicità che ritorna, permettendoci di vivere i momenti più bizzarri e meravigliosi.”

E assicurano che ogni anno centinaia di migliaia di olandesi versino una lacrima sul divano. Anche nella casa dei Ten Brink. Perché anche se tutti non se lo aspettano, la famiglia – e quindi lo stesso Robert – guarda All You Need ogni vigilia di Natale. “Le ultime modifiche sono state giovedì, poi facciamo velocemente l’ultima spesa venerdì e la famiglia si riunisce sabato. Ogni anno mangiamo la stessa cosa: lo stufato. E nel primo blocco commerciale di All You Need prendiamo la torta Tatin . “

“Le ragazze non vogliono sapere nulla in anticipo”

“E sì, a volte grido alla televisione che avrebbe potuto essere montato un po’ meglio, molto fastidioso. Ma è particolarmente bello guardare l’immagine completa sul divano con la famiglia. Le mie figlie non vogliono mai sapere in anticipo cosa c’è dentro .” l’episodio. Vogliono davvero scatenarsi nel ‘brutto momento di pianto'”.

READ  Gli spettatori simpatizzano con la diciannovenne Nica: "Nascita infernale"

Quel momento è garantito stasera, dice Ten Brink. Eppure non vedi mai il presentatore stesso con una lacrima nella foto. “No, non lo voglio. Non sono importante in quel momento, quindi non dovrei semplicemente stare lì a piangere. Ma ovviamente, ho dovuto deglutire a fatica negli ultimi anni. Non solo io, anche il troupe cinematografica, produzione e montatori. Quindi pensi: Gesù, è stato di nuovo così intenso. O che bello, che speciale.

Riuscirà Ten Brink a ricordare qualcosa di speciale dal suo primo episodio? “Beh, non proprio. Ricordo solo che avevamo un tavolo pieno di scapoli. Li consideravamo davvero una razza speciale e davamo loro una zuppa calda per consolarsi. Ma in generale, allora era tutto diverso. Guarda che aspetto avevamo tutti : così goffo e goffo con le spalline.”

Anche il lavoro sul programma era molto diverso allora, ricorda Ten Brink. “Non avevamo telefoni cellulari, né Internet mobile. Lungo la strada, avevamo sempre un alloggio con noi per chiamare i montatori a una pompa di benzina, come erano andate le cose con le riprese. E tutto il mondo stava ancora fumando, ovunque. Era completamente mondo diverso.”

“Sono state fatte intere sorprese”

Inoltre, gli editori hanno borse piene di posta, con persone che fanno le cose più folli solo per farsi notare. “Abbiamo ricevuto decine di migliaia di lettere negli ultimi trent’anni. Ma abbiamo ricevuto anche artigiani, sono state fatte intere sorprese nella speranza di essere selezionati. Ora riceviamo e-mail tutto l’anno, ma è ancora difficile scegli chi dovrebbe essere nella puntata Teniamo sempre presente che non siamo un servizio di emergenza, ma un programma di intrattenimento.

READ  "Mi hanno vaccinato, ecco cosa siero" - Libero Quotidiano

E sebbene Ten Brink lavori anche ad altri programmi ogni anno, la maggior parte lo riconosce ancora come Doctor Love. “A volte sono un po’ stufo di questo soprannome. Allora mi dico: sì, adesso lo sappiamo. Prendi solo due compresse d’amore al giorno, spesso rispondo standard.”

“Fortunatamente, la maggior parte di loro mi chiama Robert per strada. E aumenta sempre durante questo periodo natalizio, e poi la gente mi guarda con stupore quando vado in bicicletta per Amsterdam. Ma ehi: vivo anche da qualche parte”.

Nel frattempo – senza dubbio – molti matrimoni sono stati conclusi grazie all’intervento di Ten Brink e dei bambini nati da All You Need Is Love. Ma non sempre va bene. Perché dopo 30 anni, Ten Brink deve ancora affrontare sorprese durante le registrazioni. “Ma non è necessariamente sbagliato, perché qualcosa non va se hai capito in anticipo come dovrebbe essere. E noi no. Quindi se qualcuno dice ‘no’ a una richiesta d’amore, ecco cos’è.

Dopo 30 anni, questa è anche la mia più grande lezione di vita All You Need: tutto va sempre diversamente da come avevi programmato in anticipo”.

Il trentesimo speciale natalizio di All You Need is Love può essere visto su RTL4 stasera dalle 20:00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *