“Sembrava un custode quando veniva ad allenarsi. Federico ha sofferto Enrico perché …”

Ne ha parlato l’ex compagno di Federico Chiesa all’Accademia Giovanile Fiorentina, Edoardo degli Innocenti Il bianconero A proposito del nuovo acquisto della Juventus: “Negli Allievi ha sempre giocato poco, il titolare era Minelli. Ma non dimenticherò mai un gol contro il Catania: si è concentrato e ha rilasciato un tiro che è finito sotto il 7. Sembrava di rivedere suo padre. A quel punto ho capito che sarebbe diventato uno dei giocatori italiani più forti. Ma l’abbiamo visto anche in allenamento, tutto gli è venuto naturale ”.

E ancora: “Ci siamo visti molto, soprattutto negli anni primaverili in cui io, avendo già compiuto 18 anni, non avevo più il tutor che mi seguiva ed eravamo tutti più indipendenti. La fede non è un tipo molto loquace, il tipo classico che si muoverebbe se il mondo cadesse. Non abbiamo mai saputo cosa stesse provando, ha tenuto dentro le sue emozioni ”.

E su un aneddoto in particolare: “Ce ne sarebbero tanti! Ricordo quando arrivò al campo direttamente con l’uniforme della scuola americana che stava frequentando. Abbiamo riso di lui, gli abbiamo detto che sembrava un custode e che avrebbe riso. È sempre stato un ragazzo umile ed equilibrato, non ha mai detto una parola fuori luogo e non ha lasciato che il cognome pesasse su di lui. Quando eravamo tutti insieme, era solo fede per noi, non per il Figlio della Chiesa. Anche quando andavamo in città, si vestiva in modo ordinato ma semplice: indossava sempre un maglione blu Ralph Lauren, scarpe Stan Smith e una giacca. A vederlo, sembrava … un deficiente! “.

READ  Conta prima dell'intervallo, decide Lautaro

E sul rapporto con Enrico: «Suo padre non gli ha mai fatto capire che stava bene e Fede ha sofferto un po ‘. Enrico voleva sempre di più suo figlio: non per presunzione, ma perché cercava costantemente di stimolarlo. Se ha segnato due gol, gli ha detto che ha segnato il suo, niente di eccezionale. Il messaggio, mentre era in primavera, era di far emergere tutte le sue qualità ”.

1.5 2 voti

Valutazione dell’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *