Situazione mediterranea “ingestibile”

Situazione mediterranea “ingestibile”

  • Mitchell van de Klundert

    redattore di notizie

  • Mitchell van de Klundert

    redattore di notizie

La situazione nel Mar Mediterraneo non è gestibile, afferma Hans Leijtens, il nuovo direttore dell’organizzazione europea per il controllo delle frontiere Frontex. Ridurre il gran numero di migranti non può essere fatto in mare, ma deve essere fatto sulla terraferma, dice ora delle notizie. “La chiave è combattere i contrabbandieri. Sono solo criminali molto seri”.

Le dichiarazioni di Leijtens sono sorprendenti, poiché Frontex è visto dall’UE come un mezzo importante per alleviare la pressione migratoria sull’Europa. Frontex dovrebbe aiutare rafforzando i controlli alle frontiere e rendendo più difficile l’immigrazione clandestina. Con 700 milioni di euro all’anno, l’organizzazione riceve più soldi di tutte le agenzie dell’UE.

Ma anche con tanti soldi non è possibile tenere tutti i confini “chiusi”. “Alla fine della giornata, dovrai fare delle scelte”, afferma Leijtens.

Guarda le barche

Su richiesta degli Stati membri, Frontex ha 2.400 guardie di frontiera armate e una gamma di droni, aerei e navi. Tuttavia, questo sforzo non è sufficiente per fermare grandi flussi di migranti, afferma Leijtens.

“Un drone può volare per sedici ore e creare schemi delle dimensioni della Francia. Poi vedi molte cose, ma non appena sei da una parte, non puoi vedere l’altra. Quindi non è gestibile Trova sempre un momento della giornata in cui non ci sei.”

Quasi 27.000 persone sono arrivate in Europa attraverso il Mediterraneo nei primi tre mesi di quest’anno. Un aumento del 300% rispetto all’anno precedente, secondo i dati della stessa Frontex.

24 ore su 24, 7 giorni su 7, un fotogramma

Secondo Leijtens, gli aerei e i droni danno a Frontex “un’immagine 24 ore su 24, 7 giorni su 7” delle barche in partenza dalla costa nordafricana. Ma può condividere queste informazioni solo con l’Italia, il paese dove i migranti vogliono andare. Secondo Leijtens, nessuna informazione viene condivisa con le autorità tunisine o libiche, sebbene lo facciano le organizzazioni per i diritti umani. l’opposto reclamo.

READ  டிக் டாக் செயலியை வாங்கும் திட்டமுள்ளதா? - சுந்தர் பிச்சை பதில் | Google not in race to obtain TikTok: Sundar Pichai

Nieuwsuur ha recentemente realizzato questo video sulla tratta di esseri umani su larga scala in Tunisia:

Crucial Tunisia sta per esplodere, l’Ue preoccupa

Il compito di Frontex non è solo fermare i migranti, ma anche facilitare la migrazione legale ai posti di frontiera e il ritorno sicuro dei migranti.

Colpevole di respingimento

Leijtens è a capo di Frontex da due mesi. Ha il compito di riportare l’organizzazione in acque più tranquille dopo una serie di scandali. Vari media e Bellingcat rivelato nel 2020 che l’organizzazione è stata coinvolta in respingimenti, respingendo illegalmente i migranti attraverso il confine europeo. Leijtens lo nega. “Frontex non ha mai dimostrato di impegnarsi in respingimenti”, afferma.

Un’indagine dell’Ufficio europeo antifrode OLAF ha dimostrato che gli incidenti gravi venivano regolarmente insabbiati dalla direzione di Frontex. Il predecessore di Leijtens si è dimesso per questo motivo. Secondo Leijtens, tali pratiche appartengono al passato, vuole rendere l’organizzazione più trasparente.

Situazione disastrosa in Lituania

Una cartina di tornasole per Frontex sarà la situazione in Lituania. Frontex sostiene attivamente le guardie di frontiera lì, ma il paese ha recentemente approvato una legge che legalizza i respingimenti poiché la Bielorussia porta persone dal Medio Oriente e dall’Africa per inviarle nell’UE.

Effettuare respingimenti in Lituania è direttamente contro le leggi internazionali ed europee. Quindi Leijtens dice: “Non faremo quel genere di cose”. Se tuttavia dovesse accadere che i suoi dipendenti dovessero confrontarsi con i migranti, l’olandese metterebbe la palla nel campo dell’UE. “Con la domanda: cosa significa questo per il quadro giuridico in cui operiamo?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *