Sosia di Marco Borsato in borsa e cenere: “Tutte le mie prenotazioni sono state cancellate”

Sosia di Marco Borsato in borsa e cenere: “Tutte le mie prenotazioni sono state cancellate”

Il fatto che gran parte dei Paesi Bassi abbia voltato le spalle a Marco Borsato (55) dopo le accuse di comportamento sessualmente trasgressivo ha conseguenze non solo per lo stesso cantante. Anche il sosia di Marco Borsato Jos e il super fan Myranda sono devastati. Lo registrano per il cantante nello show di NTR ‘#Ajouad’.

“Il mio guestbook è stato attaccato con messaggi molto strani, come se fossi Marco Borsato”

Nella serie di rapporti #Agioad il presentatore Ajouad el Miloudi approfondisce argomenti, temi e gruppi controversi su cui le opinioni divergono ampiamente. Nell’ultima puntata, Ajouad punta sulla cultura dell’annullamento e più precisamente su Marco Borsato. da Marco di cui essere accusato di comportamento sessualmente trasgressivo, il cantante viene boicottato in molti luoghi. Cosa fa ai suoi fan che lo adorano e agli imitatori che fanno soldi con la sua musica?

Anteprima in miniatura

Leggi anche:

“Estremamente saggio che Marco Borsato taccia”

Myranda si definisce la più grande fan di Marco Borsato, poiché mostra con orgoglio ad Ajouad la sua collezione di CD e istantanee con l’artista. E sì, per lei è ancora il sole e la luna, nonostante il processo in corso. “Ho pensato: non può essere vero. Non ci riconosco assolutamente Marco”, dice. “Lo amo come artista, lo amo come l’uomo che è Marco.” Non crede alle accuse. “L’Olanda è impazzita. (…) Marco non credo abbia mai fatto niente di male”.

Le giornate del fan club di Marco Borsato, organizzate da Myranda, sono state momentaneamente sospese. “Ripenso a tutti i grandi anni. Penso che l’Olanda stia dimenticando quello che Marco ha scritto negli ultimi trent’anni, che vero artista era. Penso che possiamo supportare Marco. Il Marco che conosciamo deve tornare”. Afferma anche: “Una persona è colpevole solo se dichiarata colpevole dal giudice. Smetti di cancellare, smetti di distruggere le persone”.

READ  L'etichetta Top Notch smette del tutto di promuovere Lil Kleine

Anteprima in miniatura

Leggi anche:

Rob Goossens “non sorpreso” dal boicottaggio di Marco Borsato

La cancellazione di Marco colpisce Myranda al cuore, ma il sosia di Marco Borsato, Jos Cové, soprattutto al portafoglio. “Non è normale, tutte le esibizioni che ho avuto”, dice Jos del suo precedente successo alle feste. “A quel tempo, non c’era un granello nell’aria.”

Jos ripensa con nostalgia alle sue esibizioni, che hanno avuto luogo anche fino a Kuala Lumpur. “Stavo lavorando a un progetto molto grande in Belgio. Si è fermato dopo le voci su Borsato. Le mie entrate sono diminuite drasticamente”. Jos riceve anche un po’ di odio in testa. “Il mio libro degli ospiti è stato attaccato con messaggi molto strani su Borsato. Quasi come se fossi Borsato. Hanno davvero un file in testa”.

Anteprima in miniatura

Leggi anche:

Marco Borsato compare nella trasmissione di una partita di calcio

Jos è vestito di sacco e cenere. “Sono molto a casa. Ho avuto parecchie prenotazioni quest’anno, sono state tutte cancellate”. Jos è deluso dall'”atmosfera negativa” che ora circonda le canzoni di Borsato. Peccato, pensa: “Ci sono così tante belle canzoni”.

Difende anche il cantante: “Niente è stato provato, ma l’intera Olanda la pensa così. Penso che sia così grave, quest’uomo è già stato completamente condannato. Capisco che è stato esposto a certe tentazioni. Anch’io ho avuto alcune volte in cui le persone sono quasi apparse su un piatto d’argento (…) Bambini, questa è un’altra storia ovviamente, ma ancora una volta, nulla non è stato ancora dimostrato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *