Stable Diffusion 2.0 rimuove la capacità di generare immagini nsfw Computer Science News

Stability AI rilascia la versione 2.0 del generatore di immagini AI Stable Diffusion. Il software ha diverse nuove funzionalità. L’aggiornamento rimuove anche la possibilità di generare immagini pornografiche e rende più difficile copiare lo stile degli artisti, riferiscono gli utenti.

La versione 2.0 di Stable Diffusion beneficia, tra l’altro, di un aggiornamento testo all’immagine-modello diffusivo, Sviluppatore di report di stabilità AI. Il software utilizza a tale scopo il codificatore di testo OpenCLIP di Laion. Ciò dovrebbe migliorare “significativamente” la qualità delle immagini generate rispetto alle versioni precedenti della v1, afferma la società. Nella versione 2.0, il modello può generare immagini con risoluzioni standard di 512×512 pixel e 768×768 pixel.

Il software è dotato di un nuovo upscaler, che permette di quadruplicare la risoluzione delle immagini, ad esempio da 512×512 a 2048×2048 pixel. L’aggiornamento aggiunge anche a profondità dell’immaginefunzione. Ciò consente al software di generare nuove versioni di immagini esistenti preservando le informazioni di profondità dall’immagine precedente. Questa caratteristica, secondo Stability AI, può generare immagini “che sembrano drasticamente diverse dall’originale”, ma mantengono la consistenza e la profondità dell’immagine originale. Il software ha anche una funzione che consente agli utenti di riutilizzare parti di un’immagine durante la generazione di nuove immagini.

Upscaler in Stable Diffusion 2.0 (a sinistra) e profondità dell’immagine. Fonte: Stabilità AI

Tuttavia, la nuova versione ha suscitato scalpore anche tra gli utenti, ha scritto The Verge, tra gli altri. Ad esempio, il nuovo modello ottiene un filtro che impedisce la generazione di nsfwimmagini come immagini pornografiche. Utenti chiama il cambiamento “censura”anche se altri sottolineano che la possibilità di creare immagini nsfw eventualmente aggiunto successivamente con software di terze parti.

READ  Recensione: Pokémon Scarlet e Violet sono completamente diversi e un po' traballanti | Tecnologia

Il fondatore di Stability AI, Emad Mostaque, ha dichiarato a The Verge di averlo scelto per motivi di sicurezza. “Non puoi avere bambini e NSFW in un modello aperto”, afferma il fondatore, riferendosi alla possibilità di generare pornografia infantile con lo strumento open source. “Quindi con i bambini o con il nsfw.” È stato anche possibile generare immagini di nudo di persone specifiche con il software senza autorizzazione.


Immagine scattata con SD 2.0
Fonte: Stabilità AI

Gli utenti si lamentano anche sui social network che è più difficile utilizzare lo stile degli artisti durante la generazione delle immagini. In precedenza, gli utenti potevano utilizzare il nome di un artista come prompt durante la creazione di un’immagine, ma ora sembra essere meno efficiente. Artisti come Greg Rutowski, il cui stile è spesso utilizzato nella generazione di immagini AI, lamentato prima sull’utilizzo di generatori di intelligenza artificiale per questo.

Un utente di Reddit confronta Stable Diffusion 1.5 con l’ultima versione di creazione di immagini in vari stili artistici, come quelli di Vincent van Gogh, Pixar e Rutowski. Ciò dimostra che l’ultima versione è notevolmente peggiore in questo senso. Mostaque dice a The Verge che la copia di tali stili artistici non è specificamente vietata nella versione 2.0. La ridotta capacità di copiare gli artisti, dice, è dovuta ai cambiamenti nella codifica e al modo in cui il software recupera i dati.

Stable Diffusion è un modello open source che può essere utilizzato per generare immagini basate sull’input di testo. Gli utenti possono eseguire il software su un PC, a differenza di servizi come Dall-E, che sono disponibili solo attraverso il cloud. Il software è supportato da molte GPU con almeno 8 GB di memoria. Software è disponibile gratuitamente su GitHub. C’è anche Sono disponibili demo online del generatore di immagini AI.


Immagini generate con Stable Diffusion 2.0. Fonte: Stabilità AI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *