Stati Uniti, 15 anni accoltellati a morte in diretta sui social

Horror in Louisiana, dove una ragazza di 15 anni è stata pugnalata a morte in un negozio Walmart. Tutti vivono sui social network. Gli autori del brutale omicidio sono quattro ragazze, dai 12 ai 14 anni, arrestate dalla polizia.

Omicidio live social

Sembra che all’origine del gesto ci fosse una rissa tra le ragazze, forse iniziata in un cinema. Il 15enne, pugnalato più volte, è morto in un ospedale di Lake Charles. La polizia ha detto che le giovani donne hanno usato un coltello rubato dal grande magazzino Walmart. Gran parte delle prove sono state raccolte nel video pubblicato sui social media dagli stessi assassini. “Tutta la vicenda si è svolta in diretta davanti a noi su Facebook e Instagram – ha spiegato lo sceriffo del quartiere Calcasieu, Tony Mancuso – Non c’è segno di rimorso, ed è molto preoccupante”.

Un problema diffuso nella comunità

“Si tratta del terzo omicidio in sei mesi che coinvolge minori di età compresa tra gli 11 ei 16 anni – ha proseguito lo sceriffo – Gli autori provengono da contesti diversi e appartengono a gruppi etnici diversi. È chiaro che abbiamo un problema nella nostra comunità, che dovremo affrontare il prima possibile. Mancuso ha poi rivolto un appello a tutti i genitori, chiedendo loro di prendere il controllo dei propri figli: “Questo non è un problema per la polizia. Si tratta dei genitori ”.

READ  "Ha conosciuto e accettato" - Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *