Stati Uniti, condannato all’ergastolo per falsa testimonianza: rientro gratuito dopo 37 anni di carcere

Tutto è iniziato con a combattimento in un bar una sera del 1982: due uomini stavano combattendo violentemente e Forbes intervenne per separarli. Il giorno successivo, Dennis Hall, uno dei due coinvolti nella lotta, ha sparato a Forbes per vendetta, che era solo leggermente ferito. Quello che è successo poche settimane dopo, tuttavia, ha cambiato per sempre la sua vita.

Dennis Hall, infatti, è morto in a fuoco dannoso nel suo appartamento di Jackson. Le accuse caddero su tre uomini, visti da una giovane donna, Annice Kennebrew, che accendevano le fiamme. Tra loro c’era Forbes, ma solo lui è stato condannato. Per gli altri due le prove sono state ritenute insufficienti, mentre contro di lui è stato anche il precedente scontro con la vittima.

Anni dopo, Kennebrew fece un passo avanti e ha confessato di aver inventato tutto. All’epoca era una madre single di 19 anni e dopo l’incendio è stata avvicinata da due uomini che l’hanno costretta, sotto minaccia, ad arrendersi alla polizia per denunciare di aver visto Forbes e altri due. gli uomini hanno appiccato il fuoco all’edificio.

“Anche se ci è voluto un’eternità, sono grato che abbia fatto la cosa giusta, che alla fine ha detto la verità“Ha detto Forbes.” Non disprezzo la persona che ha mentito per condannarmi, anche se il motivo è egoistico. Se non la perdonassi, infatti, non sarebbe un male per lei ma solo per me ”.

READ  Trump sul video dell'ospedale Sto meglio - L'ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *