Suicidio di 20 anni dopo aver investito in Robinhood, i genitori fanno causa all’app

commercio online

Robinhood è diventata famosa per la sua piattaforma di trading gratuita, che ha conquistato milioni di consumatori negli Stati Uniti.

di Biagio Simonetta

(Dpa)

Robinhood è diventata famosa per la sua piattaforma di trading gratuita, che ha conquistato milioni di consumatori negli Stati Uniti.

3 ‘letto

Una volta l’hanno ribattezzata la piattaforma di trading più amata dai millennial, ma Robinhood è da tempo al centro di mille controversie. Il motivo è duplice. Da un lato, una gestione alquanto delicata dei dati degli utenti, motivo per cui è oggetto di un’indagine da parte della Sez. Dall’altro il fatto che, fornendo un accesso facile e gratuito ai mercati, ha effettivamente consentito a persone inesperte di fare trading, milioni di utenti che – ipnotizzati da slogan come “democratizzare la finanza” – rischiano di perdere i loro soldi.

Il successo di questa startup americana è comunque innegabile. Robinhood è diventata famosa per la sua piattaforma di trading gratuita, che ha conquistato milioni di consumatori negli Stati Uniti. E questo ha aumentato la sua valutazione mese dopo mese. Questa giovane azienda fintech cerca da tempo di diventare una vera banca. Ora, però, dovrà affrontare una dolorosa vicenda legale. Questa è la causa intentata contro la società dai genitori di Alex Kearns, un ventenne suicidatosi pochi mesi fa, subito dopo aver investito denaro con Robinhood.

Caricamento in corso…

È una storia che ha suscitato molte discussioni. Il ragazzo, secondo quanto ricostruito, a causa di un bug sulla piattaforma, credeva – a torto – di aver perso 730mila dollari. I suoi genitori, Dan e Dorothy Kearns, hanno spiegato che Alex ha cercato di contattare il servizio clienti prima di togliersi la vita. Ma non è riuscito.

READ  Stati Uniti, trovati 39 bambini scomparsi: erano stati rapiti e usati come schiavi del sesso

In una dichiarazione alla BBC, quelli di Robinhood hanno detto di essere “devastati” dalla morte di Alex e hanno ammesso di aver apportato alcuni miglioramenti all’app in modo che casi simili non si ripetessero. Ma la famiglia del 20enne ha comunque deciso di portare l’azienda in tribunale.

Sulla CBS, i genitori di Alex Kearns hanno riferito che il ragazzo ha iniziato a usare Robinhood poco prima del diploma di scuola superiore. I Kearn sono rimasti sorpresi dal fatto che la piattaforma abbia permesso a loro figlio, un utente senza esperienza di trading, di scambiare opzioni, uno strumento finanziario ad alto rischio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *