Szczesny condanna Allegri, la beffa di Ronaldo

UDINE – Un ritorno così audace e amaro che non avrebbe mai immaginato. Allegri lascia la Dacia Arena con un solo punto dopo una partita dominata a lungo grazie ai gol di Dybala e Cuadrado. Due errori di Szczesny, però, uno più clamoroso dell’altro, hanno visto Pereyra e Deulofeu segnare 2-2 nella ripresa. Fino alla testa di Ronaldo al 95′, rimasto a sorpresa in panchina per due terzi del match, annullato dal Var per un millimetro in fuorigioco.

Szczesny da brivido, clamoroso 2-2 della Juve a Udine

Dai un’occhiata alla gallery

Szczesny da brivido, clamoroso 2-2 della Juve a Udine

Dybala spettacolo, posto in segno

La décision de partir avec Ronaldo et Chiesa (problème physique) sur le banc a révolutionné toute l’équipe de la Juventus : Morata et Dybala en attaque et milieu de terrain composé de Cuadrado et Bernardeschi à l’extérieur et du couple Bentancur-Ramsey au mezzo. Al contrario, Gotti risponde con Pereyra a favore di Pussetto e mediana di cinque. La Juve parte fortissima e al 3 è già in vantaggio: dall’asse Cuadrado-Bentancur sulla destra arriva un passaggio decisivo in mezzo all’area per Dybala che dall’esterno sinistro batte Silvestri tra gli applausi di Allegri. L’Udinese cerca di reagire con un paio di occasioni crea da Pussetto (conclusione centrale parata da Szczesny e colpo di testa su angolo che sfiora traversata), ma Juve dà sempre impressione di controllare la gara e quando decide di affondare fa sbagliato. Al 23′ ancora bella partita di Dybala che con un lancio da trenta metri illumina Cuadrado: il colombiano entra in area dalla destra, salta con un falso Nuytinck e con un preciso rasoterra batte Silvestri.

Szczesny ha sbagliato tutto, ride di Ronaldo

In avvio di ripresa l’Udinese parte meglio e il 6 un episodio riapre la gara. Szczesny commette un grave errore commettendo fallo su Arslan dopo una goffa respinta: Pezzuto concede il rigore che Pereyra trasforma. Colta di sorpresa, la Juve prova subito a reagire e subito dopo colpisce il palo con un colpo di testa di Morata su cross di Alex Sandro. Gotti cambia inserendo Stryger Larsen e Deulofeu al posto di Udogie e Makengo. Allegri risponde con Chiellini, Kulusevski e Ronaldo per Ramsey, Bernardeschi e Morata. La Juve colpisce il secondo palo con un tiro da fuori area di Bentancur. Entra anche nella chiesa per Cuadrado. La Juve sembra in controllo senza troppi problemi, ma a 7′ dalla fine un secondo fallo di Szczesny, ancora più grave (dribbling mancato su Okaka a pochi metri dalla porta), regala a Deulofeu un incredibile 2-2. Non è però ancora finita perché al 5′ della ripresa Ronaldo parte da un centro di Chiesa: il suo colpo di testa viene annullato dal Var per fuorigioco.

UDINESE-JUVENTUS, TABELLA E STATISTICHE

READ  Lukaku vs Ibrahimovic, le auto da urlo dei due rivali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *