Tempesta magnetica in viaggio verso la Terra: “Tanta energia”

Un’onda magnetica che colpisce la terra a centinaia di chilometri al secondo. Il servizio meteorologico statunitense SWPC lo avverte. Inoltre, l’onda provocherebbe una “tempesta geomagnetica”. Michiel Brentjens di ASTRON di Dwingeloo spiega come tutto questo può accadere.

“Il sole è stato mosso negli ultimi giorni, ci sono state diverse esplosioni. E accadono perché i campi magnetici si aggrovigliano. E quando vanno fuori controllo, viene rilasciata molta energia”, afferma il radioastronomo Brentjens. Questa energia è piena di forza magnetica e può avere un impatto significativo se si scontra con il campo magnetico attorno alla Terra.

“Persone che noteranno qualcosa di questo lavoro, ad esempio, nella difesa, nelle organizzazioni umanitarie internazionali e nell’aviazione o nella navigazione”, sa Brentjens. “Usano collegamenti radio e comunicazioni su grandi distanze. Questi sistemi possono essere interrotti. Un’altra cosa che potremmo notare è che la ricezione GPS potrebbe essere leggermente peggiore per un po’”.

L’SWPC valuta le tempeste magnetiche su una scala da 1 a 5, con quest’ultima categoria estrema. La tempesta che colpirà la Terra domani non è altro che una tempesta di Classe 1, secondo l’SWPC.

READ  Mercedes infantile, il fattore C di Verstappen e una Ferrari che vuole tornare in Ferrari nel 2022 - OA Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.