Teodosic è stellare, la Virtus batte Kazan in volata portandosi in vantaggio per 1-0 nella serie

Una grande partita decisa da un fuoriclasse straordinario. Virtus Bologna e Kazan danno vita ad una sfida equilibrata, dura e intensa, risolta nell’ultimo quarto dalle preziose partite di Milos Teodosic, autore di 27 punti e 5 assist. Kazan ha ceduto nell’80-76 alle invenzioni del mago serbo negli ultimi minuti, ma la partita ha dimostrato che i russi hanno le armi per far preoccupare Segafredo. Alla fine vince la difesa del Vnere, capace di ridurre le doti offensive degli avversari nei minuti finali. Djordjevic vince Gara 1, puntando subito alla sfida di venerdì in Russia che potrebbe garantire alla Virtus, in caso di vittoria, il passaggio alla finale di Eurocup.

PRIMO QUARTO

Ricci apre le danze della regione con il primo passaggio di Pajola. Kazan trova il pareggio con Theodore della linea e il primo passaggio con l’ex Okaro White. Il Bologna prova a prendere il controllo della partita con un parziale di 6-0 che convince la panchina di Kazan ad annullare il time out under 4 (8-4). I russi sono freddi dell’arco e Teodosic ne approfitta per mettere a segno i suoi primi 5 punti del match per il Bologna 13-4. Kazan torna a -5 con i canestri di Morgan e White ma Teodosic, che sente l’importanza della sfida, segna con elegante penetrazione il supporto del nuovo +7 (15-8). Smith sblocca gli ospiti dell’arco e successivamente vince i tiri liberi 17-13. Djordjevic chiede un time-out per correggere il setup della sua squadra e Belinelli si iscrive rispondendo alla tripla di Smith con uno split personale di 5 punti. È ancora Smith di 3 a tenere Kazan vs sulla scia di Segafredo, ma allo scadere del quarto Hunter realizza il Bologna libero 23-19 dalla lunetta.

READ  Tennis, Atp 250 Cagliari, Sonego batte Fritz: domani finale con Djere

SECONDO QUARTO

Brown segna in trasferta nel quarto esordio e la bomba olandese riporta Kazan in vantaggio sul 23-24. Pajola, rientrato in campo al posto di Abass, ha realizzato l’importantissima tripla 26-24 grazie ad un assist in più di Belinelli, ma Smith e Canaan hanno riportato in avanti i russi. Teodosic e Pajola prendono la sedia, ma Tessitori fatica a farsi sentire sia in attacco che in difesa, permettendo a John Brown di dominare sotto canestro e mantenere Kazan a +1 (31-32). Il Bologna stringe le maglie in difesa e getta le basi per il nuovo sorpasso firmato da Belinelli con una tripla veloce e centrale. Morgan capitalizza su palla vacante ma VNere aumenta anche l’intensità offensiva trovando il nuovo +8 con Markovic e Tessitori. Alla fine del quarto nessuna delle due squadre riesce ad approfittare dell’ultimo possesso e il primo tempo si chiude sul 44-36 per il Bologna.

TERZO QUARTO

Nel primo minuto e mezzo del terzo quarto gli errori sono i veri protagonisti: solo i bianchi penetranti riescono a chiudere una serie di palle perse evitabili, ma il solito Pajola risponde con una parata e un tiro vicino alla linea. Tessitori confeziona l’assist per Ricci, portando la Virtus a +10 (massimo vantaggio dall’inizio della partita) e costringendo coach Priftis a chiedere un time out. Canaan prova a mantenere vivo l’attacco di Kazan, ma il Bologna è molto efficace e Tessitori, particolarmente impiegato finora, tiene i compagni sul +11 (52-51). L’Olanda ha portato i russi a -6 con una giocata individuale e il Bologna ha iniziato a trovare spazi con difficoltà. Kazan torna a -4, ma Markovic tira un assist a Belinelli che dona ossigeno ai padroni di casa. Abass respinge un altro possesso dando a Smith il gol del -3. Djordjevic, scontento del rientro subito dai suoi uomini, ha chiamato il time out ma al ritorno sono mancati ancora più volte Teodosic e Markovic e l’Olanda ha chiuso il terzo quarto sul 56-56.

READ  F1 | La Mercedes si spegne con il motore - Federico Albano

CAMERA DA LETTO

Kazan è molto reattivo e ad inizio quarto quarto prova a dare un break importante, ma Ricci risponde con una tripla del 61-61. L’Olanda trova un’altra bomba stazionaria e la Virtus rimane in contatto guidata dalla determinazione di Hunter. Kazan prova alcune improbabili bombe permettendo al Bologna di mantenere la parità nonostante la debole efficacia offensiva del momento. Teodosic riporta il Vnere con rabbiosa penetrazione ma Weems commette un fallo ingenuo su Canaan dando la possibilità ai russi di pareggiare. Teodosic si prende la squadra sulle spalle trovando un incredibile aiuto per Hunter e siglando il nuovo +4 Virtus (72-68). Il Bologna prende coraggio allineando difese di alto livello. Kazan non segna e Teodosic punisce ancora trovando il canestro del +6. Smith riporta Kazan al possesso della distanza, ma Teodosic è stellare e segna il triplo del nuovo +6. Smith risponde da campione con la stessa arma e Brown con 1/2 segna il libero di -2 a 27 ”dalla fine. Teodosic vince e capitalizza su due tiri liberi, portando Kazan a -4. I russi non hanno trovato un buon tiro nell’ultimo possesso e il Bologna ha vinto Gara 1 con il punteggio di 80-76.

TAVOLO

Bologna power Segafredo

Tessitori 7, Abass, Paglia 9, Alibegovic, Markovic 2, Ricci 9, Adams 0, Belinelli 12, Hunter 8, Weems 2, Teodosic 27, Gamble 4

Unics Kazan

Brown 13, Antipov ne, Canaan 9, Zhbanov 0, White 6, Sergeev ne, Klimenko 0, Uzinskii 0, Smith 22, Morgan 11, Holland 13, Theodore 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *