TikTok ha citato in giudizio una bambina di 10 anni che ha affrontato una pericolosa sfida

Nylah Anderson, 10 anni, è stata trovata priva di sensi nella sua camera da letto in Pennsylvania a dicembre. La ragazza è morta dopo cinque giorni di terapia intensiva. Secondo sua madre Tawainna, sua figlia aveva partecipato alla “sfida di rottura”. I partecipanti cercano di trattenere il respiro il più a lungo possibile.

Nylah ha visto un video sulla sfida sulla pagina For You di TikTok, affermano gli avvocati di famiglia, accusando la compagnia di negligenza. “L’algoritmo di TikTok ha determinato che la sfida del blackout pericolosa per la vita poteva interessare Nylah Anderson, 10 anni, e di conseguenza è morta”.

“Voglio ritenere questa azienda responsabile. È tempo che queste pericolose sfide finiscano in modo che le altre famiglie non debbano affrontare il dolore con cui ora dobbiamo convivere ogni giorno”, ha detto Tawainna. media americani

TikTok deve ancora commentare la causa. La società ha affermato in una precedente risposta di aver espresso le sue “sincere condoglianze” alla famiglia. Ma TikTok ha anche sottolineato che la sfida del blackout esisteva prima dell’app video. “Rimaniamo impegnati per la sicurezza degli utenti e rimuoviamo immediatamente questi tipi di video non appena li troviamo”, ha affermato la società.

Diversi bambini sono morti

TikTok ha precedentemente affermato che la sfida del blackout “non è mai stata una tendenza TikTok”. Nell’aprile dello scorso anno, un ragazzo di 12 anni del Colorado è morto dopo che anche la sua famiglia aveva affermato di aver partecipato alla sfida del blackout.

In Italia una bambina di 10 anni è morta l’anno scorso, dopo che molto probabilmente è stato sfidato tramite TikTok per completare la sfida di rottura. L’Italia ha quindi bloccato l’app nel Paese per gli utenti di cui l’età non è stata verificata

READ  I talebani sono entrati a Kandahar, la seconda città più grande dell'Afghanistan, e affermano di aver preso il controllo di gran parte del paese

Misure

l’autunno scorso dice TikTok per essere in grado di rilevare automaticamente le sfide rischiose in anticipo. “Disponiamo di una nuova tecnologia che può avvisarci più rapidamente di un improvviso aumento di video che violano le nostre regole. Ci consente inoltre di contrastare meglio comportamenti potenzialmente pericolosi”, ha affermato all’epoca un responsabile delle forze dell’ordine.

Gli utenti di TikTok vedranno anche notifiche e avvisi durante la ricerca di sfide che potrebbero essere pericolose.

Una fondazione che rappresenta decine di migliaia di genitori preoccupati Sono state richieste le autorità di vigilanza dell’UE di intervenire su TikTok, in quanto ciò non basterebbe a garantire la sicurezza degli utenti per lo più giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.