Tuschinski cancella il documentario sul membro dell’FVD Van Meijeren

Tuschinski cancella il documentario sul membro dell’FVD Van Meijeren

La catena di cinema Pathé ha annullato la proiezione privata di un documentario sul deputato del Forum for Democracy Gideon van Meijeren al cinema Tuschinski di Amsterdam. Pathé ritiene inopportuno lasciare che la prima si svolga nel cinema fondato da Abraham Tuschinski, un ebreo assassinato durante l’Olocausto. Il film doveva essere proiettato lunedì prossimo.

Van Meijeren ha rilasciato dichiarazioni “che sono vissute come molto dolorose dalle vittime dell’Olocausto e dai loro cari”. secondo Pathé

Il canale cinematografico non dice esplicitamente quali siano queste espressioni, ma Van Meijeren ha detto mercoledì durante un dibattito sui costumi alla Camera dei Rappresentanti che, per lui, dovrebbe essere possibile discutere sul numero di ebrei uccisi nell’Olocausto: “Anche se ci fosse un parlamentare che ha minimizzato l’Olocausto – non sarei io – ma anche se ci fosse un parlamentare qui che prende posizione e dice “Solo 300.000 ebrei sono stati assassinati”, sto solo nominando una cosa, quindi penso c’è spazio per un dibattito su questo”.

Si stima che sei milioni di ebrei furono assassinati durante la seconda guerra mondiale. 300.000 è un numero che i negazionisti o i minimizzatori dell’Olocausto usano spesso come numero di morti ebrei durante la seconda guerra mondiale. Inoltre, Van Meijeren ha come compagni di festacome regolarmente fa confronti tra la politica del corona e l’Olocausto.

“Non è stato chiesto abbastanza”

Il documentario su Van Meijeren è stato realizzato per il canale YouTube Café Weltschmerz, che offre molte opportunità ai complottisti. La proiezione non ha riguardato la programmazione ufficiale di Pathé, la catena di cinema ha solo affittato una sala agli iniziatori.

READ  Biagio: "Da questo momento mi sento libero e faccio quello che voglio" - Grande Fratello VIP

Pathé dice di non aver chiesto abbastanza di cosa trattasse il documentario: “Alla luce della memoria di Abraham Tuschinski, assassinato lui stesso durante l’Olocausto, non pensiamo sia appropriato mostrare la prima di questo documentario. Abbiamo informato l’organizzatore di questo evento, quindi, di cercare un altro posto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *